No Drone Zone, prosegue la campagna informativa della FAA

0

Prosegue la campagna mediatica di sensibilizzazione da parte della FAA sull’utilizzo improprio dei droni in alcune zone degli Stati Uniti. In particolare tutte le città o paesi della Columbia in un raggio di 15 miglia dall’aeroporto nazionale  Ronald Reagan di Washington,  state dichiarate No Drone Zone.

Il cielo sopra a Washington DC, è più limitato che in qualsiasi altra parte del paese. Regole necessarie messe in pratica dopo gli attacchi del 9 novembre che definiscono tutta l’area come “spazio aereo nazionale di difesa“, limitando i voli e le operazioni solo agli autorizzati, perlopiù forze dell’ordine e di soccorso.

La campagna della Federal Aviation Administration segue a breve giro la presentazione della app B4UFLY, una simpatica e utile app per smarthphone, che gratuitamente mette a disposizione di tutti gli appassionati o professionisti di droni, una serie di regole e avvisi sulla possibilità di volare in certe aeree (vicinanza ad aeroporti, particolari restrizioni momentanee) in base alla posizione determinata dal GPS.

 

L’azione di propaganda dell’ente regolatore dei voli civili degli U.S.A. prosegue con la distribuzione di un kit digitale, comprensivo di cartelli in formato pdf da inserire sui propri siti web o da stampare e attaccare nei propri esercizi commerciali per evitare che turisti ignari e inconsapevoli, possano estrarre dallo zainetto il proprio drone per farsi un selfie dall’alto infrangendo questa severa restrizione imposta per motivi di sicurezza nazionale.

Link al comunicato ufficiale sul sito FAA

 

855 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: