I pirati tedeschi: era nostro il drone che ha disturbato la Merkel

0

angela-merkel-drone-2

Il Partito Pirata tedesco rivendica: “era nostro il drone che durante una manifestazione elettorale ha fatto riprese ravvicinate del cancelliere Merkel e del suo staff”. E ammette anche che il crash non era nei piani. Il buffo della faccenda è che il partito d’opposizione tedesco, che si batte per una maggior trasparenza in politica,  ha usato un drone per… protestare contro i droni: i Piraten ce l’hanno sia contro i droni militari europei che funzionano (il nEUROn francese e e il Piaggio Hammerhead italiano) perché funzionano sia contro quelli tedeschi che invece sono finiti con un clamoroso buco nell’acqua.
Insomma, usare un drone per protestare contro i droni, e spiaccicarlo miserevolmente a terra di fronte alle telecamere di tutto il mondo… si capisce perché la Merkel se la ride.
I Piraten non hanno mai superato lo sbarramento elettorale necessario per arrivare al parlamento nazionale, ma hanno messo a segno importanti successi alle amministrative: nel  2012 hanno toccato l’8.3% nelle elezioni statali della regione Schleswig-Holstein e il 7,5% in Nord Reno Vestfalia arrivando ad avere rappresentanti eletti nei parlamenti di quattro stati federali.

982 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: