Droni e crowdfunding: una condanna al ritardo?

0

Quando si parla di trasformare un’idea in un prodotto, il meccanismo del crowdfunding, ossia il finanziamento di un progetto da parte di più persone, possiede enormi potenzialità. Oggi queste dinamiche vengono sempre più spesso coordinate e gestite interamente online, attraverso piattaforme di successo come ad esempio Kickstarter o Indiegogo. Se però andiamo a dare un’occhiata ai tantissimi progetti che riguardano i droni, scopriamo che la situazione non è così rosea come si potrebbe credere. Già, perché alcuni dei più grandi progetti lanciati con grande soddisfazione su questi siti web non hanno ancora mantenuto le promesse fatte ai loro investitori. Guardando più da vicino queste idee di droni innovativi, se non addirittura rivoluzionari, è facile individuare un comune denominatore, ossia il ritardo sui tempi di consegna.

Chris Anderson, CEO di 3D Robotics che nei giorni scorsi aveva commentato con “Drones are hard” la notizia del quasi naufragio del progetto DragonFly (di cui vi abbiamo già parlato qui), è tornato sull’argomento droni & crowfunding, raccogliendo su un foglio di lavoro di Google Drive i principali progetti di questo settore e mettendoli di fronte ai tempi che, al momento del lancio, si erano dati per completare il prodotto e spedirlo agli investitori.

droni in crowdfunding

Il grafico a barre è piuttosto inclemente: su 17 progetti, soltanto 5 sono ancora nei tempi previsti. Tra i progetti più fallimentari, spiccano il già citato Dragon Fly , Zano (qui l’articolo completo) e Airdog, capaci di raccogliere un totale di circa 5 milioni di dollari senza riuscire a raggiungere i risultati che si erano prefissati. In un tale scenario, la notizia delle prime consegne del drone Hexo+, progetto partito su Kickstarter, è una vera manna dal cielo. E se da sola non basta di certo a raddrizzare il quadro della situazione complessiva, ad oggi oggettivamente sconsolante, testimonia che produrre droni in crowdfunding – magari partendo da idee meno avveniristiche ma più concrete – è assolutamente possibile.

819 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: