Speciale ModelGame – Horizon Hobby Chroma

0

Si è appena conclusa la terza edizione del ModelGame di Bologna, evento dedicato al modellismo statico e dinamico organizzata da Bologna Fiere.

Due grossi padiglioni dedicati uno quasi interamente al modellismo statico, specialmente ferroviario e l’altro a quello dinamico con auto da drifting, crawler, scaler, elicotteri, aerei e gli immancabili droni multirotori.
Proprio a tal proposito si notano alcune presenze di peso alla manifestazione: Horizon Hobby, Yuneec. e la risorta Grapuner, che dopo qualche momento di grossa instabilità economica, grazie all’interesse di aziende estere e a un consistente e doloroso taglio del personale, si ripropone anche sul mercato modellistico italiano.



Apriamo la carrellata parlando di Horizon Hobby che appare all’inzio della area dinamica con uno stand davvero ben nutrito di novità sia per gli hobbysti del mondo del RC sia per gli appassionati di multirotori.
Parlando con Francesco Baldo account manager di Horizon Hobby, ci siamo fatti presentare la nuova radio Spektrum DXE, che sotto l’apparenza di un giocattolino, nasconde tutta la tecnologia e la professionalità che contraddistingue il pianeta Spektrum e le conosciute pratiche di Bind & Fly ad un prezzo davvero irrisorio, meno di 80 euro. Un radiocomando a 6 canali che opera sulla banda dei  2,4Ghz e che si interfaccia con quasi tutti gli smartphone in commercio permettendo di assegnare infiniti modelli programmati per ogni esperienza di volo. ma sentiamo cosa ci racconta a tal proposito, il responsabile di Horizon Hobby.

Non sfugge agli occhi dei passanti il neo nato Chroma,un quadricottero dotato di GPS e radiocomando ST10 con telecamera e supporto stabilizzato. Qualcun potrebbe pensare che si tratti di un clone in miniatura dei Typhoon G e Typhoon Q500+, ebbene sono sempre prodotti dalla multinazionale Yuneec che produce e incorpora diversi marchi tra i quali proprio Blade. L’impronta della casa madre è evidente e i vantaggi della stabilità delle riprese dei cugini maggiori nonchè la validità della ground station rimangono inalterate. Vi si aggiunge un portabilità davvero conveniente, viste le ridotte dimensioni appena superiori a quelle del drone QX350 sempre di casa Blade. Prodotto in due versioni con camera CGO2+ a 2k e CGO3 a 4k, con prezzi indicativi tra i 1000 e 1200 euro. Si posiziona nel già affollato segmento di droni classe 350 / 400, ma  sicuramente si farà largo a suon di spallate.

 

831 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: