Premio Marzotto, tra le finaliste una startup che lavora con i droni

0

Si è svolta a Milano il 26 novembre la finale del premio Gaetano Marzotto, che dal 2010 incoraggia giovani aziende italiane nel raggiungimento dei propri obiettivi, offrendo consistenti premi in denaro e altre opportunità. Quest’anno spicca una realtà siciliana che propone un progetto per la prevenzione degli incendi boschivi con l’utilizzo dei droni.

Quello degli incendi boschivi è una piaga che affligge molte zone italiane ed in particolare le isole tra le quali Sardegna e Sicilia. Ed è proprio da Catania che i tre  giovani imprenditori Giuseppe Spallina, Antonio Raspanti, e Letterio Scibilia, hanno lanciato E.F.E.S.T.O, giocando con il mitologico dio del fuoco greco e gli acronimi inglesi; infatti la sigla sta per Electronic Firefighting Efficent & Strategic Thermographic Observer.

team-heli-up-progetto-marzotto

L’Associazione Progetto Marzotto nasce nel 2010 per volere di Giannino Marzotto come associazione senza scopo di lucro al fine di onorare la memoria del padre, il Conte Gaetano Marzotto grande imprenditore del ‘900. L’associazione nasce per ricercare tra le giovani generazioni quanti si propongono di seguire nella concretezza quanto serve a tradurre l’idea in azione e i fondatori di Heli-lab hanno potuto solcare il palco destinato ai molteplici vincitori con il progetto E.F.E.S.T.O.
Si tratta di un drone destinato ad essere usato in ambito della Protezione Civile per la prevenzione degli incendi boschivi. grazie ai sensori installati a bordo, si potranno registrare ed elaborare in tempo reale variazioni di temperatura, percentuale di umidità, o  l’accumulo di combustibile vegetale.
Tutte informazioni ottenibili minimizzando i rischi di perdite umane e rendendo più rapide le operazioni e le eventuali operazioni di soccorso.ella zona e ridurre l’impatto ambientale causato dagli incendi nelle foreste e nei boschi.
La storia di questa giovane impresa, tutti rigorosamente under 35, è già stata descritta su questa pagina e le idee, compresa quella del drone che diventa un vero e proprio pc volante, sicuramente non gli mancano. Un auguri di buon proseguimento a questa spumeggiante start up tutta italiana.

986 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: