3DR reinventa le riprese aeree automatiche (e i selfie aerei Follow Me)

0

3DRobotics introduce un paio di novità molto interessanti alle funzioni di volo automatico del suo drone Solo (ricordiamo che il volo automatico è legale anche in Italia per gli aeromodellisti e SAPR solo se il pilota non perde mai di vista il drone e può intervenire in ogni momento sui comandi).

Il primo si chiama Multipoint Cable Cam, e consente di disegnare sullo schermo un numero qualsiasi di keyframe: il drone calcolerà una rotta morbida e raccordata per raggiungerli tutti, attraverso curve e spline dolci, che si trasformeranno in una carrellata professionale, senza scatti e ottimizzata. Il bello è che i keyframe si possono anche definire durante il volo: si decolla, si inquadrano a mano i punti da riprendere, controllandoli con il live feed della camera di bordo. E quando si è terminato si atterra e si lancia il drone in un nuovo volo, questa volta automatico: il Solo calcola la rotta migliore per raggiungere tute le inquadrature preimpostate con una coreografia elegante e senza le incertezze che inevitabilmente capitano volando a mano.



E volendo, mentre il drone vola da solo seguendo il percorso che si è calcolato, si può sempre intervenire sulla ripresa cambiando con la radio il punto di vista della camera.

Questa inedita possibilità di lasciare che il drone voli da solo lungo il percorso preimpostato lasciando al pilota la possibilità di modificare la ripresa (Pan, Tilt eccetera) funziona anche per i selfie aerei con la nuova modalità Follow with free lock, che perette appunto di intervenire sulla ripresa durante il volo Follow me; ed è la seconda innovazione che 3DR la lanciato al CES di Las Vegas.

 

999 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: