Riuscirà il Drone GoPro ad arrivare in tempo per salvare l’azienda?

0

Tempi duri per GoPro e per i tanti appassionati che, come noi, sono in attesa di scoprire il drone che l’azienda californiana ha promesso di lanciare entro metà anno.

Nell’ultima settimana, infatti, il titolo azionario GPro, collegato al celebre marchio di videocamere, è stato suo malgrado protagonista di un costante e disastroso crollo della propria quotazione, scendendo ieri sotto la soglia dei 12 dollari e confermando una perdita di valore di circa il 30% rispetto al mese scorso. La crisi, nata sull’onda dell’incertezza del mercato riscontrata a cavallo di fine anno, ma soprattutto in seguito all’annuncio dato dall’azienda in merito ad una riduzione del personale del 7%. Come se non bastasse, sono in corso delle investigazioni tese ad appurare se GoPro Inc abbia commesso violazioni di sicurezza fornendo informazioni ingannevoli agli investitori in occasione della SPO (offerta pubblica secondaria) della compagnia nel novembre del 2014.

crollo gopro

Il futuro sembra tutt’altro che roseo per GoPro, visto anche il significativo aumento dei competitor nel settore delle action cam e, non ultime, le poche informazioni riguardanti l’uscita del proprio drone, che fanno tribolare i fan e soprattutto non rassicurano gli investitori.

Nemmeno due anni fa, invece, all’inizio dell’era dei droni consumer, GoPro – già leader assoluta del mercato delle action cam – sembrava destinata ad ancora più grandi successi. Ma prima insidiata da una crescente concorrenza, e successivamente scaricata proprio dalla DJI che con il Phantom 2 l’aveva resa la principale videocamera per droni, ha iniziato un lento declino. Lo sviluppo di un drone in grado di competere con il DJI Phantom 3, punto di riferimento del mercato consumer, appare allora fondamentale per il futuro dell’azienda. A patto che questo drone non sia solo un prodotto estremamente valido, ma che arrivi anche il prima possibile, magari in tempo per salvarla.

673 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: