Devi prendere la pillola? Te la porta il micro drone. arriva la badante volante e tascabile

0

Interessantissima ricerca dell’Università dell’Illinois: un micro drone casalingo che porta i medicinali a chi li deve prendere e magari è a letto malato. Non si tratta dunque di delivery di farmaci urgenti,  altro settore in cui lavorano in tanti, quanto piuttoso di una badante elettronica tascabile che si muove dentro casa, dall’armadietto del bagno alla camera da letto del degente (o magari al divano dove guarda la TV o al tavolo da pranzo per non dimenticare la pastiglia da prendere dopo i pasti).

Schermata 2016-01-16 alle 16.34.31Finanziato da una garanzia da 1,5 milioni di dollari, il micro dell’Università dell’Illinois è una delle tante applicazioni dei droni sotto i 250 grammi, che si stanno rivelando il settore di ricerca più interessante e avanzato dell’intera filiera dei droni (di micro SAPR parleremo a Dalmine (BG) il 26 gennaio prossimo, in un eveto gratuito aperto a tutti). In questo caso più che di “killer application” parleremmo di “life-saving application”, in un mondo dove la popolazione invecchia e si moltiplicano gli anziani soli; per un anziano con scarsa capacità di mo,mento, magari bloccato a letto e con la memoria che non è più quella di una volta, ricevere la medicina in volo può cambiare la qualità, oltre alla durata, della vita.

Schermata 2016-01-16 alle 16.36.12Il micro drone è strettamente collegato al cellulare: “basta impostare in reminder sul telefonino con l’ora in cui si deve prendere il farmaco” spiega la professoressa Naira Hovakimyan, docente del dipartmento Mechanical Science and Engineering dell’ateneo dell’Illinois, “E il micro drone te la porta in volo, ovunque tu sia”. Micro inoffensivo e con le eliche protette, come raccomanda in Italia l’ENAC, che vola indoor, quindi fuori da qualsasi problema burocratico, ben sotto i 250 grammi, pillola compresa, che è il limite sotto il quale i droni americani non devono essere registrati presso la FAA: insomma, un’idea geniale, che risolve un problema reale e ci sembra oltretutto molto convincente sul piano tecnico.

Bisognerà vedere se il costo sarà compatibile con le misere pensioni che ci aspettano quando toccherà a noi. E anche se i vecchietti più arzilli non preferiranno una giovane badante a un avveniristico frullatore.

537 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: