Volava sopra il carcere per contrabbandare droga: rischia 51 anni di prigione

0

Usare i droni per far piovere all’interno di un carcere droga, tabacco, cellulari o altri oggetti proibiti ai detenuti non è certo una novità: tentativi vari erano stati fatti negli States, in Australia e a Dublino. La novità è che, ora, iniziano a piovere anche le sentenze: pesantissime.
Nello stato del Maryland, Thaddeus Shortz, 25enne con già qualche condanna alle spalle per aggressione, rischia 51 anni di carcere dopo che il 22 agosto scorso era stato beccato dalla polizia mentre cercava con il suo drone (carico di droga, tabacco e materiale pornografico) di superare le barriere del carcere di massima sicurezza.

Non una bravata da poco ma, come l’aveva definita lo stesso Shortz in una telefonata intercettata, un’operazione volante che poteva diventare una miniera d’oro: nel suo pick-up, infatti, la Polizia trovò una refurtiva di quasi 35 mila dollari (e una pistola), una piccola miniera del contrabbando che, in parte, era destinata a uno dei galeotti all’interno del carcere.

1460 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: