Canada: è in arrivo un nuovo regolamento sui droni?

0

Negli ultimi anni la diffusione dei droni consumer in Canada è cresciuta costantemente, così nel paese dello sciroppo d’acero stanno pensando di apportare qualche modifica alla normativa che regola l’uso dei droni, con un emendamento che dovrebbe riguardare i droni sotto i 25 chilogrammi di peso.

Le linee guida attuali consentono l’uso non ricreativo per i droni con peso superiore a 25 chili, certificati, e fatti volare lontano dalla vista dell’operatore, mentre i droni ad uso ricreativo e inferiori a 2kg non richiedono permessi speciali, ma devono rispettare un sistema di requisiti che, ad oggi, è basato per lo più su regole di comune buonsenso, come ad esempio non volare vicino ad aree abitate, in spazio aereo controllato, aeroporti, aree a rischio di incendio boschivo e altre zone vietate.

Le nuove probabili modifiche

Transport Canada, l’autorità canadese competente per l’aviazione civile, ha introdotto invece le proposte di modifica parlando, tra le altre cose, della possibilità di introdurre una nuova categoria per i velivoli di dimensioni molto piccole, dell’intenzione di chiarire più nello specifico la terminologia della normativa, di stabilire dei requisiti di registrazione dei droni e di favorire l’addestramento e la certificazione degli operatori.

In diversi punti il documento sembra richiamare la normativa statunitense, sottolineando ad esempio il pericolo di near miss e considerando questioni legate alla tutela della privacy. Inoltre, le menzioni a proposito di una categoria di droni di piccole dimensioni e di requisiti di registrazione, lasciano ipotizzare l’arrivo di un sistema di registrazione dei droni simile a quello già introdotto in America. Del resto, dal 2014 vige tra Usa e Canada un accordo per coordinare assieme la regolamentazione dei droni.

A testimonianza della crescita del settore dei droni ad uso commerciale in Canada negli ultimi anni, basti pensare che nel 2012 il dipartimento ha rilasciato 345 certificati per speciali operazioni di volo, mentre nel 2014 il numero ha raggiunto quota 1672, anche se il paragone con il numero degli operatori di droni commerciali autorizzati finora dalla FAA negli USA è, per ovvie ragioni, inclemente.

740 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: