VOLVO: Un robot e un piccolo drone saranno lo spazzino del futuro?

0

Volvo presenta un sistema autonomo per la raccolta dei bidoni della spazzatura, basato su un robot terrestre che raccoglie il bidone e un piccolo quadricottero che lo guida. Piccolo davvero, tanto per tacere gli scettici che ancora non credono nell’uso dei droni sotto i 300 grammi per le operazioni specializzate in ambiente urbano: a vederlo così si direbbe un A.R. Parrot, ma potrebbe anche essere uno dei tanti piccoli droni cinesi senza nome che fanno cose egregie, con la loro estrema leggerezza, il costo ridicolo e una solida protezione delle eliche per evitare sempre possibili incidenti, tipo un urto con un ragazzino troppo curioso.

Il progetto si chiama ROAR, e sta per Robot-based Autonomous Refuse handling (sistema autonomo robotizzato per la gestione dei rifiuti) ed è nato da una collaborazione tra Volvo e gli studenti delle università Chalmers University of Technology, Mälardalen University, entrabe svedesi, l’americana Penn State UniversityRenova, consorzio svedese per lo smaltimento dei rifiuti.

Il sistema è semplice e geniale: i drone decolla, si assicura che l’area delle operazioni sia libera e dall’alto guida il robot che va a prendere il bidone dell’immondizia e la carica sul camion. Oltre a quelli del drone, anche il robot può contare sui suoi sensori, che comprendono anche in LIDAR per riconoscere ed evitare gli ostacoli.

 

670 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: