DJI contro Yuneec, la battaglia legale che vale il trono del mercato dei droni

0

Dal momento che il mercato dei droni mette in palio sempre più soldi, non c’è da sorprendersi che la competizione tra i concorrenti si faccia sempre più tosta ed aggressiva, allargandosi a nuovi terreni di confronto.

Ne è un esempio la battaglia legale appena iniziata tra DJI e Yuneec, nella quale il colosso di Shenzen accusa la compagnia di Jiangsu di aver violato i propri diritti, utilizzando sui suoi droni tecnologie brevettate da DJI. Nello specifico, DJI ha intentato causa alla Yuneec, sostenendo che abbia violato i brevetti numero 9,164,506, ossia “Systems and methods for target tracking” e il numero 9,280,038, “Interchangeable Mounting Platform”, e chiedendo alla corte un decreto ingiuntivo teso a bloccare la vendita di ulteriori prodotti e sistemi Yuneec coinvolti.

Per lo sviluppo di queste tecnologie, come ad esempio l’ActiveTrack del Phantom 4 che permette all’utente di selezionare l’oggetto da tenere costantemente inquadrato nella videocamera, DJI dichiara in una nota esplicativa di aver investito nel corso degli anni ingenti risorse finanziarie, e che farà di tutto per proteggere le sue proprietà intellettuali e salvaguardare i propri interessi economici, oltre che quelli dei suoi partner commerciali e dei suoi clienti.

Indipendentemente da come andrà a finire, questa battaglia legale tra l’attuale leader del mercato e uno dei suoi più agguerriti competitor (che ricorda quella di qualche anno fa tra Apple e Samsung per quanto riguarda gli smartphone) segna una pietra miliare nella storia del mercato dei droni, che dimostra al mondo intero di essersi fatto finalmente grande.

470 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: