Nuova Zelanda: Vola con il drone sull’incendio, rischia un anno di carcere

0

Un volo rischia di costare carissimo a Simon Reeve, appassionato neozelandese che ha volato con il suo drone su un incendio boschivo mentre erano in azione i pompieri e gli elicotteri antincendio, cedendo poi le immagini ai media.

Proprio quest’ultimo dettaglio lo ha messo nei guai: in Nuova Zelanda, esattamente come in Italia, gli aeromodellisti possono fare riprese private ma non le possono vendere. da quest’ultima violazione  è scattata l’indagine della CAA, l’Enac neozelandese, che non ci ha messo molto a risalire all’autore del volo. Che è stato accusato di aver violato diversi punti del regolamento neozelandese, a cominciare dal fatto di aver volato sulla testa dei pompieri e vicino agli elicotteri impegnati nel contenimento dell’incendio.

Ora il caso verrà giudicato dal tribunale distrettuale di Christchurch. “Non avrebbe mai dovuto volare dove gli elicotteri erano in azione” ha detto il pubblico ministero che guida la pubblica accusa, Chris Macklin.
Il suo avvocato invece sostiene che gli elicotteri non erano mai stati a rischio, visto che il volo si è svolto sempre a di sotto delle cime degli alberi. Se il tribunale dovesse dargli torto, Simon rischia da una multa di 10 mila dollari neozelandesi (poco più di 6 mila euro) a un anno di carcere.

977 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: