Col drone nei luoghi più famosi del mondo? Non si può (quasi) mai

0

I viaggi e i droni sono la tua passione? Non vedi l’ora di andare in vacanza col tuo nuovo Phantom 4 e già pregusti il bellissimo video che filmerai sopra le antiche rovine Inca a Macchu Picchu o intorno al ponte di Londra? In questo caso dovresti innanzitutto informarti bene sui rischi connessi al trasporto delle batterie LiPo in aereo, e poi magari metterti l’anima in pace, perché è sempre più difficile che tu riesca a volare nei pressi di un sito turistico senza incorrere in qualche sanzione e probabile sequestro del drone.

Canifilymydrone.com è solo l’ultima delle risorse disponibili online per gli appassionati di droni che vogliono sapere se possono volare nelle aree turistiche di tutto il mondo. Siti e app del genere si stanno moltiplicando, grazie allo sviluppo delle community di hobbysti e professionisti di tutto il mondo, ma il crescente numero di informazioni (ancora lungi dall’essere complete e annoverare tutti i principali siti turistici del mondo) sembra comunque emettere un verdetto piuttosto rigido: è (quasi) impossibile riuscire a volare con il drone nei pressi dei principali monumenti, palazzi e altri luoghi di interesse turistico del mondo.

no drone zoneLà dove si manifesta una inaspettata eccezione, come a Parigi nel felice caso della Torre Eiffel, comunque non lo si può fare liberamente, ma bisogna richiedere un apposito permesso. In fondo, oltre alla possibilità di arrecare danno al monumento, c’è da considerare il rischio di colpire una persona, il che è assai più probabile se consideriamo che luoghi del genere sono affollati per gran parte del giorno. Il tutto senza considerare lo stato di allerta, presente in molti paesi, per il costante allarme terrorismo, che di fatto rende tanti punti di interesse turistico “No drone zone”.

In realtà, in rete, è possibile rintracciare diverse riprese aeree, realizzate con un drone, aventi ad oggetto monumenti famosi in molte importanti città del mondo, ma spesso si tratta video di almeno due o tre anni fa, quando i droni erano, per le normative di molti paesi come pure per le forze dell’ordine, oggetti semi sconosciuti. Oggigiorno invece sono sempre più numerose le notizie riguardanti turisti sanzionati (con relativo sequestro del drone) per aver sorvolato un’area vietata, come nel caso del Colosseo di Roma.

Insomma, a meno che tu non sia un professionista in possesso di tutte le autorizzazioni del caso, informati sempre sulla possibilità di usarlo liberamente nel luogo che stai visitando. Cerca su internet, consulta eventuali depliant informativi, chiedi alla biglietteria o alle forze dell’ordine che vedi presenti in zona. Il rischio è che l’improvvisazione ti costi la vacanza, e che la vacanza ti costi persino il drone!

1039 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: