Report annuale delle operazioni e conversione del “patentino” ottenuto con le vecchie regole: come fare?

0

1383616_10202445466883799_1548071800_nIn collaborazione con Alpha Lima Aviation, OC riconosciuta ENAC,  DronEzine offre ai soci il servizio Il Consulente riconosciuto da ENAC risponde. Le risposte alle domande che riguardano i dubbi sull’applicazione del regolamento ENAC sono fornite da Paolo Omodei Zorini di AlphaLima, pilota di jet commerciali e istruttore di volo anche per SAPR e membro del Comitato scientifico di DronEzine.  Oggi risponde a un lettore che chiede come convertite ‘attestato ottenuto con l’edizione 1 del regolamento ENAC e come presentare il registro dei voli

scrivo per sapere come deve essere compilato il report annuale da inviare ad Enac per mantenere valida la Dichiarazione.

Esiste un format da compilare? Se si da dove si può scaricare?

Quali dati devono essere inserirti?

Devono essere inseriti solo i dati delle operazioni effettuate su prestazione commerciale oppure devono essere inseriti anche  i dati di ogni volo che il drone effettua?

Inoltre, in  merito alla conversione del patentino, che si deve fare? A chi bisogna rivolgersi? Alla scuola presso cui è stato fatto il corso teorico o all’azienda che da cui è stato acquistato il drone e presso cui è stato fatto il corso pratico?

Il Report annuale delle operazioni è una semplice tabella nella quale inserire, volo per volo, i dati richiesti dall’Autorità: identificativo SAPR, nome del pilota, data, ora decollo, ora atterraggio e coordinate geografiche della stazione di terra (solitamente sono disponibili direttamente dal GPS integrato ma se volete usare il sestante o altre metodologie tradizionali nulla lo vieta).

Ad esempio (non so se ci siano dei forms scaricabili quindi ne inserisco un template):

SAPR ID PILOTA DATA ORA DECOLLO ORA ATTERRAGGIO COORDINATE

Nel registro operazioni vanno inseriti i dati di TUTTI i voli, svolti a qualsiasi titolo, nessuno escluso.

Per quanto riguarda invece la conversione degli attestati va detto che tutti coloro in possesso di attestato conseguito secondo l’edizione uno del regolamento possono continuare a volare fino al 31/12/2016 (Disposizione 32/DG del 31/05/2016).

Dal primo luglio sarà possibile iniziare i processi di conversione presso un Centro Addestramento APR approvato. La metodologia addestrativa diretta da parte dei costruttori non è più abilitante dalla fine del mese in corso.

Il mio consiglio (visto che non risulta tra gli allievi della nostra scuola) è quello di attendere qualche giorno per verificare che l’Organizzazione di addestramento presso la quale si è formato ottenga il riconoscimento come Centro Addestramento secondo l’ed. 2 del regolamento ed iniziare quindi il (semplice) processo di conversione dei titoli ottenuti: semplificando, si tratta di un corso di aggiornamento, un piccolo esame teorico e un’ora di volo con un sapr della classe di quello che sta impiegando.

1781 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: