Fathom One, drone subacqueo da 600 dollari

0

I droni marini cominciano a essere piuttosto diffusi: non volano ma permettono di esplorare il fondo Marino (o quasi, va) senza bagnarsi. Una delle ultime proposte è Fathom One,

Il drone, modulare, può essere smontato e riposto in uno zaino. Si controlla con un tablet o uno smartphone, con una portata di una trentina di metri, e anche la profondità massima raggiungibile è trenta metri circa. La velocità orizzontale è di tutto rispetto, 1,5 m/sec pari a quasi tre nodi nodi o se vogliamo 5,4 km/h.

Il fatto che il drone sia smontabile, lascia la porta aperta a successivi sviluppi: per esempio, spiega uno degli sviluppatori, Danny Vessells (curiosamente, in inglese Vessels con una sola “L” significa “vascelli”), “essendo di essendo di fatto modulare, in futuro potremo sostituire le  pinne con altre diverse per missioni diverse, aggiungere fari di profondità e magari anche bracci robotizzati”.

Come i modellisti specializzati in sottomarini sanno benissimo, sott’acqua – specie se salata – il segnale radio non arriva, e quindi il micro sommergibile si affida a una boa radio WiFi che rimane sempre in superficie e spedisce i segnali al drone in navigazione attraverso un cordone ombelicale. E rimanda indietro anche il segnale video, in Full HD.

Per aggiudicarsene uno, ci vogliono 600 dollari e parecchio coraggio, visto che è un progetto che sarà lanciato il 30 agosto prossimo su Kickstarter, piattaforma sulla quale, quando si tratta di droni, è facile restare senza soldi e senza drone.

 

GALLERY

 

942 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: