Visto a Dronitaly 2016: Drone FPV Racing

0

Una delle attrazioni della area fun di Dronitaly 2016 era costituita dal grande circuito per il drone FPV racing. Il ronzio tipico dei racers e qualche volta anche il tonfo sordo dei piccoli droni che si schiantavano contro le strutture o i gate del circuito, hanno catalizzato l’attenzione dei numerosi visitatori che si sono fermati davanti ai monitor messi a disposizione dagli organizzatori.

Appena entrati nella area FUN ci si trovava sul fianco destro un imponente circuito indoor per il Drone FPV Racing, allestito dalla organizzazione di Dronitaly giunta oramai alla sua terza edizione, a da Woop Store, una costola facente parte di Italdron Racing Team.

img_20161001_093054

I piloti non mancano, forse sono quelli che si divertono maggiormente

I piloti giunti da tutta Italia, si sono certamente divertiti a scorazzare in uno dei più grandi circuiti al chiuso presentati sino ad ora. Mancavano alcuni nomi illustri, impegnati nei preparativi per le gara di Ibiza. Ma non sono mancate le competizioni, e corse all’ultima elica. Giovani e meno giovani, hanno potuto sfidarsi evitando i cancelli e le collisioni fra multirotori sotto all’attenta supervisione degli organizzatori tra i quali citiamo Jacopo Di Florio del team Italdron Racing che sicuramente avrebbe preferito essere in pista con i suoi compagni di racing, piuttosto che alla cabina di regia nella veste di direttore FPV.
img_20161001_093129

Speaker, musica e monitor, la soluzione per intrigare il pubblico.

dronitaly-fpv-racing-gaddo-versolatoAl fine di coinvolgere il pubblico, son stati necessari molteplici monitor di grandi dimensioni che inquadrassero sia i modelli classe 250, sfilare a quasi 100Km/h, velocità in alcuni punti strategici del circuito, sia le riprese di  quello che vedeva il pilota dalla telecamera del proprio drone da corsa.
Tutto ciò accompagnato da un sempre divertente speaker Gaddo Versolato, da anni voce ufficiale del Radio Model Show di Ozzano, (che nel 2016 non si è svolto), ha mantenuto vivo l’interesse dei visitatori raccontando le imprese dei piloti con visuale in prima persona.

piloti FPV drone racer a Dronitaly 2016

I piloti FPV drone racers a Dronitaly 2016

Chi ha vinto?

Un applauso a Nicolò Garbetta vincitore di questa non gara.
niccolo-garbettaNon è stato possibile infatti, rendere questo contest, questo evento indoor, una manifestazione o per usare un termine appropriato: una gara, in regola con i dettami dell’Aero Club d’Italia, che ha da poco promulgato e pubblicato il regolamento sportivo inerente il FPV Drone Racing, peraltro allineato a quanto stabilito dalla FAA.
Un peccato perché  tempi si allungheranno ancora per i piloti di questa disciplina recentemente annessa alla competizioni modellistiche che non vedono l’ora di poter gareggiare all’aperto, sotto al sole e non dentro a seppure perfettamente organizzati capannoni al chiuso.

L’interesse del pubblico c’è, le aziende sono disposte ad investire i piloti naturalmente non mancano, visto l’enorme e divertimento che queste sfide provocano. Viene da domandarsi per quale motivo l’Italia debba essere sempre il fanalino di coda?

dromitaly16-area-fun

F58-SIC un drone in memoria di Simoncelli

Sempre in area fun, non poteva non notarsi la presenza di uno stand con la foto del compianto campione motociclistico Marco Simoncelli, al quale Walkera, in collaborazione con la Fondazione Simoncelli e l’intraprendente Marco Gallo di G&G Distribution, hanno realizzato e dedicato il drone da FPV Racing F58-SIC. Per il quale va detto, una parte degli introiti andrà nelle casse della onlus che da anni opera finalità esclusivamente umanitarie e morali.
Nello stand erano presenti anche altri racers di Walkera che si è lanciata in questo competitivo mondo, presentando anche i propri occhiali per FPV.

Cosa provano i piloti di questi piccoli bolidi volanti?

Di certo una grande emozione, alcuni di loro lamentano tremore ai pollici e sudorazioni delle mani, tipiche reazioni prima di una prestazione sportiva o in presenza di un numeroso pubblico. Un video registrato dalla telecamera del Drone da FPV Racing dimostra come sia tutt’altro che facile seguire le traiettorie e non impattare. Una disciplina che seppur non nuovissima, deve proseguire verso il futuro che si merita.

1038 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: