Verizon per 25 dollari connette i droni a Internet

0

Verizon, il più grande provider di telecomunicazioni wireless degli Stati Uniti, ha cominciato a contattare i maggiori produttori di droni per connettere i robot volanti al Web. La soluzione arriva dopo due anni di ricerc e sviluppo e,In una prima fase, si tratta “solo” di rendere disponibili su Internet le riprese delle camere di bordo, i dati ripresi dai sensori e le telemetrie. Ma in un futuro non si sa quanto vicino la rete Verizon potrebbe anche essere usata per pilotare da remoto i droni attraverso le reti ultraveloci LTE, cosa attualmente vietatissima anche negli Stati Uniti, che (come da noi del resto) richiede che i droni siano pilotati a vista. C’è anche il costo del servizio,  25 dollari per un gigabyte e 80 dollari per 10, prezzi non troppo diversi a quello che i consumatori americani pagano per l’internet su telefonino.

Ma Verizon non si limita a sperare che le regole cambino e la sua rete diventi presto una specie di radiocomando con portata continentale: quello che loro chiamano Airborne LTE Operations, o più semplicemente ALO.  Piuttosto, si prepara a dar battaglia con le armi della pressione politica e dello scambio di informazioni con la FAA, l’ENAC americana: “Crediamo di essere nella posizione migliore per creare un database di informazioni sui voli dei droni sui quali i regolatori potranno prendere le loro decisioni” ha detto David McCarley tecnologo di Verizon Wireless. Come a dire, non metteteci i bastoni tra le ruote e vi diciamo noi cosa combinano gli utenti con i loro droni. E continua: “Questo servizio aiuterà chi prende decisioni a passare dalla teoria alla pratica (nell’originale inglese, “from the white board to the tarmac”, dalla lavagna all’asfalto)”.



I droni come torri GSM
E non finisce qui: Verizon accarezza anche l’idea di usare i droni come celle volanti per la telefonia mobile, per chiudere i buchi della connessione durante le emergenze, come il terribile uragano Matthew che proprio mentre scriviamo sta per devastare la Florida. Per ora Verizon si affida a camion e gru, ma i droni potrebbero fare lo stesso lavoro con meno costi e più efficienza.

2127 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: