DJI sull’uso dei droni commerciali da parte dell’iSIS in Iraq: “I nostri Phantom salvano vite, non uccidono”

0

Riceviamo e pubblichiamo volentieri il punto di vista del maggior produttore al mondo di droni sui tragici attacchi dell’ISIS in Iraq

Negli ultimi giorni i giornali hanno riportato la notizia di un drone lanciato dallo Stato Islamico con annesso un esplosivo improvvisato che ha causato la morte di due soldati curdi e ha ferito due soldati delle Forze Speciali francesi in Iraq. Sebbene la marca, il modello e l’origine del drone non siano stati comunicati dalle autorità, in qualità di leader sul mercato mondiale nel settore dei droni di consumo, DJI sente il dovere di commentare sulla situazione e sull’uso della tecnologia dei droni di consumo.

Innanzitutto, l’uso della tecnologia dei droni di consumo per nuocere qualcuno è deplorevole. Qualsiasi decesso o lesione causato da tale uso è tragico. Coloro che agiscono in questo modo dovrebbero essere perseguiti a fondo dalla legge. Quando i governi si rivolgono a noi con richieste legittime, DJI è pronta a offrire qualsiasi tipo di assistenza tecnica siamo in grado di fornire a coloro che conducono investigazioni su questo e su altri attacchi.  DJI produce droni di consumo ad uso ricreativo e pacifico. Abbiamo prodotto e venduto droni di consumo in tutto il mondo, reindirizzando i consumatori verso risorse educative su come e dove volare in maniera sicura e responsabile e la maggior parte di loro lo fa. Negli anni passati, i consumatori hanno usato i loro droni di consumo di DJI in modi altamente benefici per la società. Non è difficile vedere come i droni di consumo, inclusi i nostri popolari Phantom, sono stati usati per salvare vite in tutto il mondo. Ci dedichiamo a ottimizzare la nostra tecnologia per aumentare i benefici che i droni di consumo apportano alle comunità. E continueremo a educare i nostri utenti a volare in modo sicuro e responsabile.

1109 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: