Droni, adesso Facebook vola basso

0

facebook-aquilaNon ci sono solo i droni di altissima quota Aquila, capaci di portare Internet su vaste aree non servite da satelliti o reti terrestri negli esperimenti di Facebook per le telecomunicazioni via aerea. Zuckeberg si interessa anche a piccoli droni che volano bassi, sotto i 400 piedi (120 metri), quota legale sia negli Stati Uniti sia in Italia per i SAPR, cioè i droni usati per lavoro. Facebook ha chiesto alla FAA, l’ENAC americana, il permesso di volare con un drone attorno al suo quartier generale a Menlo Park, in California . “Lo scopo è quello di testare una nuova rete di comunicazione in un ambiente aereo controllato” si legge nella domanda alla FAA. I test dovrebbero cominciare nei prossimi giorni e concludersi ad aprile 2017. Probabilmente i test serviranno più che altro a testare in modo semplice le apparecchiature di bordo di Aquila, più che usare in futuro piccoli droni per fare da ripetitori del segnale web, cosa che potrebbe comunque avere senso in caso di catastrofe naturale per garantire la continuità della copertura.

 

806 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: