Il CNR presenta uno sciame di droni per l’agricoltura di precisione

0

Uno sciame di droni in grado di monitorare lo stato di salute delle coltivazioni ed eliminare piante e organismi infestanti, questo è in breve il progetto europeo SAGA (Swarm Robotics for Agricultural Applications), coordinato dall’Istituto di scienze e tecnologie dell’informazione del Consiglio nazionale delle ricerche (Istc-Cnr) e presentato giorni fa durante l’ultima edizione del Maker Faire di Roma.

droni-agricoltura-saga

Il test del primo prototipo, che monta hardware e software innovativo realizzati in Olanda dall’azienda Avular, dovrebbe essere completato entro pochi mesi. Utilizzando un algoritmo di visione artificiale, i droni sapranno rilevare con precisione la presenza di piante infestanti in un campo. Inoltre, i diversi velivoli saranno in grado di comunicare tra loro e aggregarsi come le api di uno sciame, agendo in coordinazione gli uni con gli altri in modo da mappare in modo più efficiente le aree agricole. Come le api si concentrano nelle zone dove rilevano maggior quantità di polline, così questi droni sapranno distinguere le aree più problematiche, così da migliorare l’efficienza del lavoro e ridurre l’impatto ambientale. Il richiamo alle api è evidente nei colori giallo e nero del prototipo.

Lo sciame di droni non starà solo a guardare, ma sarà in grado di intervenire direttamente sugli infestanti, nebulizzando prodotti chimici con un microspray appositamente montato. In caso di coltivazioni biologiche, invece, si interverrà con dei robot di terra, che in sinergia con le indicazioni GPS fornite dai droni, agiranno sugli infestanti in modo meccanico anziché chimico.

307 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: