Flir acquista il produttore del nano drone BlackHornet

0

Il leader del mercato delle camere termiche e multispettrali, Flir, ha comprato per 134 milioni di dollari Proxy Dynamics, nota per il Black Hornet, un microscopico ma potentissimo drone per usi soprattutto militari. E sarebbe anche un ottimo drone inoffensivo per usi civili, se non fosse per il prezzo proibitivo. Ma magari con Flir ol prezzo scenderà a livelli umani.

schermata-2016-12-02-alle-09-23-59Sembra un giocattolino cinese da albero di Natale, ma le dimensioni ingannano. Il BlackHornet peserà solo 18 grammi ma è una macchina potentissima, con un chilometro e mezzo di raggio d’azione, ben tre camere compresa quella termica, ha un’autonomia di volo di 25 minuti e può volare anche sotto la pioggia e con venti fino a 45 chilometri all’ora. Un vero e proprio “aereo da ricognizione personale”, come lo definiscono i produttori norvegesi, Proxy Dynamics, che ha avuto il battesimo del fuoco con e truppe NATO in Afghanistan, essendo adottato dalle forze armate satunitensi, britanniche, australiane e ovviamente norvegesi.

ngos-1-powerlineFlir e Proxy Dynamics avevano già collaborato prima della fusione, le camere termiche del BlackHornet sono targate Flir (precisamente Lepton Micro) , che ha anche collaborato con l’azienda norvegese per i sistemi di stabilizzazione e pilota automatico dei suoi droni. Flir sembra intenzionata a sviluppare soprattutto le potenzialità civili del micro drone nel settore sorveglianza, che pesando appunto 18 grammi è intrinsecamente sicuro: anche da noi potrebbe tranquillamente essere usato come sapr inoffensivo, per operare anche in città senza patentino, se non fosse per il costo per unità decisamente proibitivo, 40 mila dollari. Di sicuro Flir ha detto di voler aumentare ulteriormente autonomia, prestazioni e raggio d’azione. Speriamo che scenda, e di parecchio, anche i prezzo; droni così piccoli e così potenti non risolveranno tute le situazioni, ma potrebbero dare una marcia in più alla filiera dei droni civili.

1141 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: