Allarme in Europa: l’Isis pronta ad attaccare con droni trasformati in armi chimiche

0

L’allarme è stato lanciato da Pool Re, una compagnia assicuratrice governativa del Regno Unito che rifonde i cittadini britannici vittime di attentati terroristici

La recente scoperta a Mosul di un laboratorio clandestino dove l’Isis assemblava i droni che usa sia per compiere attentati (di recente sono rimaste vittime parà francesi e peshmerga curdi) sia per ricognizione sia per documentare gli effetti degli attentati ha messo in allarme i servizi segreti inglesi. Si sa che alcuni “foregin fighters” di origine britannica sono tornati in patria dopo essersi addestrati all’uso di armi chimiche, a base soprattutto di cloro e iprite, e gli esperti militari ritengono probabile che l’Isis stia pianificando attentati con droni carichi di gas tossici in Gran Bretagna.

“Il gruppo ha condotto ricerche sulla dispersione di quei gas usando droni a Mosul” ha detto un portavoce dell’intelligence, “e c’è un rischio crescente del trasferimento di tecnologie di attacco dal Medio Oriente alla Gran Bretagna”. In aggiunta ai timori inglesi, fonti del Pentagono hanno fatto sapere di avere “informazioni credibili” sul fatto che l’Isis si prepari ad attaccare l’Europa nel periodo natalizio, dove un eventuale attentato potrebbe colpire molte persone e avere un effetto mediatico enorme, visto il simbolismo religioso delle festività.

927 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: