Canada, una app del governo per fare la spia sui droni usati male

0

La parlamentare canadese Kate Young ha annunciato una app per riportare al Ministero dei Trasporti canadesi gli abusi condotti con i droni, specialmente quelli che volano vicino agli aeroporti, vero chiodo fisso delle authority aeronautiche anglofone. Ma chissà mai chi si sognerà mai di volare vicino agli aeroporti, se non nelle paranoie delle authority?

kate-youngLa stessa parlamentare spiega il succo della faccenda: “Finora chi sente la propria privacy invasa da un drone che vola vicino alle finestre di casa, o magari sopra un’autostrada, non ha modo di riportare il comportamento illegale alle autorità Con la app si può avvisare in tempo reale il Ministero dei Trasporti, che può aprire una inchiesta”. Oggi come oggi, dice ancora la parlamentare canadese, “il ministero riceve moltissime telefonate ed email che riguardano i droni”.

Tra l’altro in Canada è atteso un giro di vite che colpirà sia i droni usato per lavoro che quelli degli hobbysti, con una nuova legge attesa per la primavera. che introdurrà la registrazione obbligatoria di tutti i droni (anche in Italia ci aspettiamo novità in questo senso per questa primavera) “Vogliamo assicurarci che i canadesi si ficchino in testa che i droni non sono giocattoli e vanno usati con criterio, conoscendo i rischi e le leggi” dice ancora Young. Con una certa malafede, i media canadesi riportano anche il presunto incidente tra un drone e una aereo Porter che ha fatto una brusca manovra per evitarlo, causando anche ferite leggere a due hostess, ma la successiva inchiesta ha escluso che si trattasse di un drone.  Le punizioni per chi sgarra fanno paura: galera e multe fino a 25 mila dollari canadesi.

 

565 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: