Un drone filmerà l’ammaraggio della navicella Orion

0

Il lancio della Orion è la più importante missione della Nasa degli ultimi cinque anni. Assomiglia un po’ ai vecchi Apollo delle missioni lunari, ma è più spaziosa perché vuole andare molto, molto più lontano. Per gradi, il programma porterà esseri umani fino agli asteroidi, e magari fino a Marte. Comincia una nuova era per l’Agenzia spaziale USA: l’esplorazione dello spazio profondo.
Questo primo test sarà senza equipaggio, e se il tempo sarà clemente i cruciali momenti dello splashdown, cioè dell’ammaraggio nel Pacifico a volo ultimato, saranno ripresi anche da un drone.
Una volta che i test saranno completati, Orion porterà fino a quattro persone in missioni della durata di tre settimane, o sei astronauti per missioni più corte.

1001 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: