Droni sulle centrali nucleari, ora tocca al Belgio

0

Dopo i misteriosi sorvoli di piccoli droni sulle centrali nucleari francesi (una ventina di casi tra settembre e ottobre), ora tocca al Belgio: un piccolo drone è stato individuato sulla centrale nucleare di Doe (nella foto), da poco tornata in servizio dopo quattro mesi di sospensione a causa di un sabotaggio. A rendere particolarmente inquietante il sorvolo è che la centrale, a una quindicina di chilometri a nord della città di Antwerp, ha subito uno stop dovuto ad atti di teppismo che hanno causato la perdita di 65 mila litri di olio lubrificante non radioattivo. L’inchiesta su questo sabotaggio è ancora in corso e non è stata abbandonata la pista del terrorismo.
Le autorità belghe non hanno rilasciato finora ulteriori informazioni sul sorvolo non autorizzato dell’impianto, operato da GDF-Suez, che con quattro reattori è la più grande installazione nucleare del Belgio, ma si sono limitati a confermare di aver aperto un’indagine penale. Il Paese dipende al 55% dal nucleare per la produzione di energia elettrica.

834 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: