Licenza di caccia al drone: decideranno gli elettori

0

Ricordate il sindaco cowboy di Deer Trail, posto sperduto nel Colorado, che vuole vendere licenze di caccia che autorizzano i cittadini a sparare ai droni, mettendo pure una taglia per chi gli porta i rottami di quelli del Governo? Per niente preoccupato dalle autorità aeronautiche, che con un secco comunicato stampa hanno detto che chi gli tira giù un drone va in galera e paga i danni, il sindaco tira dritto e propone un referendum in occasione delle prossime elezioni locali, in novembre

Il consiglio comunale si è spaccato sulla curiosa ordinanza anti drone, tre hanno votato sì, due no, e il sindaco si affida ai 550 elettori della cittadina. I residenti di Deer Trail non sono animati solo da un sano spirito anarchico condito con logiche di frontiera, per cui il governo deve stare fuori dai piedi sennò si risponde a fucilate; pensano anche di sfruttare turisticamente il tiro a segno al drone, già vedono colonne di camper piene di pistoleros dal grilletto facile che non vedono l’ora di sfogarsi contro la preda meccanica, Peccato che la selvaggina scarseggia, e interrogati da una tv locale tutti hanno ammesso che non si è mai visto un aereo robot a Deer Trail. E nemmeno la principale associazione di categoria americana legata al mondo dei droni, la  Association for Unmanned Vehicle Systems International, li prende molto sul serio, visto che non ha commentato in alcun modo il referendum dei cowboy.

1027 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: