Il drone che fa i buchi nell’acqua

0

Saranno i droni ‘acquatici’ la nuova frontiera dei quadricotteri. Almeno questo è quello che si augurano gli startupper di Urban Drones, che a febbraio hanno presentato su Kickstarter il loro Splash drone con l’obiettivo di raggiungere la quota di 17500 dollari per iniziare la produzione di massa.
Come intuibile dal nome, il quadricottero può atterrare, galleggiare sull’acqua e anche decollare dall’acqua. Insomma lo strumento ideale per girare dei video al mare o in piscina.

La Splash drone è un quadricottero completamente impermeabile, su cui viene montata una Gopro per realizzare immagini sia a pelo d’acqua che subacque. L’autonomia di carica è di circa 17 minuti e il drone è studiato per portare un carico di 400 grammi.
Il trasmettitore video integrato è in grado di trasmettere il segnale fino a 1,6 km a un monitor con ricevitore video a 5,8 GHz. Gli utenti di Splash Drone possono volare con il controller radio a 2,4 GHz incluso oppure possono utilizzare una app Android o iOS per i voli autonomi.
Sono tre infatti le modalità di volo dello Splash drone: la prima si chiama ‘Follow Me’, in cui Splash Drone si libra e segue il pilota ovunque vada; la seconda riguarda le missioni autonome, in cui al drone vengono programmate delle coordinate; la terza è la modalità manuale.

La dotazione dello Splash drone comprende un telecomando radio a 2,4 GH, un meccanismo di rilascio payload, un sistema di chiarore di emergenza, una custodia da viaggio in alluminio, il cavo di uscita dei video della GoPro, una batteria 4200mAh e il suo caricatore.
Chi donerà 800 dollari su Kickstarter avrà lo Splash drone già a giugno di quest’anno. Il prezzo di vendita, invece, è stato fissato a 1200 dollari.

2848 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: