Droni: il boom dei robot volanti si tinge di rosa

0

Sono oltre una decina le donne che in Italia hanno conseguito l’abilitazione per pilotare un drone professionale. Certo non sono molte persino a dispetto dell’origine del nome “drone”, che  proviene dal ronzio tipico del fuco (il maschio dell’ape), ma Il boom di questi robot volanti è arrivato ad interessare anche il pubblico femminile.

Sono soprattutto giovani donne che vedono nell’utilizzo di queste nuove tecnologie un’opportunità di lavoro per il futuro. I numerosi corsi di pilotaggio per i cosiddetti Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR), organizzati in tutta la penisola dalle scuole di volo riconosciute dall’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC), registrano sempre più spesso la presenza di giovani candidate.

A “ROMA DRONE” il primo meeting delle donne pilota di APR

Tutte loro si daranno appuntamento a fine mese a Roma per il primo “Meeting delle donne pilota d APR”, che si svolgerà sabato 30 maggio nell’ambito di “Roma Drone Expo&Show 2015”, la seconda edizione del Salone aeronautico nazionale sui droni. Questa manifestazione, il più grande evento sui droni mai organizzato in Italia e in Europa, è prevista nei giorni 29-30-31 maggio presso l’Aeroporto di Roma Urbe. Oltre alle neo-piloti donne di APR civili, è annunciata anche la presenza di personale femminile delle Forze Armate, in particolare Aeronautica ed Esercito, impiegato nel pilotaggio di droni militari come il “Predator” e il “Raven”.

Piloti di droni e donne in carriera

La partecipazione al primo “Meeting delle donne pilota di APR” è riservata a tutte le donne che hanno frequentato o stanno frequentando i corsi teorici o pratici per l’abilitazione al pilotaggio di droni per attività professionali. Durante l’incontro, sarà possibile ascoltare le testimonianze di alcune donne pilota di grande esperienza, tra cui il personale femminile dell’Aeronautica, dell’Esercito e della Croce Rossa Italiana. E’ anche previsto l’intervento di giovani donne manager che hanno avviato un’attività imprenditoriale nel settore dei droni o che li utilizzano in ambito scientifico. Sarà inoltre un’occasione per scambiare opinioni, avviare collaborazioni e formulare proposte allo scopo di favorire la presenza femminile nel settore degli APR. Le donne che fossero interessate ad intervenire a questo Meeting, che sarà comunque aperto al pubblico, dovranno registrarsi inviando una mail a segreteria@romadrone.it con i propri dati e le informazioni circa l’abilitazione o l’attività professionale nel settore dei droni. Ulteriori informazioni su www.romadrone.it.

Il parere di Luciano Castro, patron del Roma Drone Expo&Show

“Anche le donne sono interessate al fenomeno dei droni e anzi, rispetto agli uomini, sembrano essere attratte più dagli aspetti professionali e lavorativi, invece che da quelli ludici e amatoriali”, spiega Luciano Castro, presidente di Roma Drone Expo&Show. “Per questo motivo abbiamo voluto organizzare il primo Meeting delle donne pilota di APR, inserendoci in una lunga tradizione di donne che hanno fatto del volo il loro lavoro, a partire da Rosina Ferrario, la prima italiana ad ottenere un brevetto di pilota nel 1913, e da Fiorenza de Bernardi, prima donna pilota di linea in Italia nel 1967. Già oggi e in un prossimo futuro, avremo dunque una nuova generazione di donne pilota ai comandi di sofisticati droni civili e militari”.

 

1238 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: