Lavorare con i droni, una nuova opportunità

0

C’è lavoro con i droni? Quali professionalità sono più ricercate? Meglio pilota o progettista? E ha senso comprare un drone e creare un’azienda?

Sono questi gli interrogativi che si pongono migliaia di giovani, e non solo, sulla scia del grande boom di questi nuovi robot volanti e delle loro sempre più numerose applicazioni in ambito civile, dalle riprese video alla fotogrammetria fino all’agricoltura. Domande a cui cercherà di rispondere il “Drone Job Day”, prima conferenza di orientamento professionale per chi intende lavorare con i droni.

i giovani e il lavoro con i droni
Questo incontro gratuito si svolgerà sabato 30 maggio (alle ore 16) nell’ambito di “Roma Drone Expo&Show 2015”, seconda edizione del Salone aeronautico nazionale sui droni, che sarà ospitato sul sedime dell’Aeroporto di Roma Urbe. Vi interverranno manager di aziende e start-up italiane che producono o offrono servizi con gli Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR). In programma anche alcune testimonianze di giovani che hanno già iniziato una nuova avventura lavorativa nel settore dei droni. La conferenza è organizzata dall’associazione Ifimedia in collaborazione con il quindicinale “Lavorare”.

“C’è un grande interesse da parte dei giovani per il settore dei droni, soprattutto come nuovo sbocco professionale in questo momento di pesante crisi del mercato del lavoro”, ha sottolineato Luciano Castro, presidente di Roma Drone Expo&Show. “Prova ne sono le quasi 90 scuole di volo per piloti di APR spuntate in pochi mesi in tutta la penisola, il fiorire di riviste e siti web sull’argomento e anche il gran numero di curricula che ricevono quotidianamente le aziende specializzate nel settore dei droni. L’obiettivo di questo primo appuntamento con il ‘Drone Job Day’ è dunque fornire indicazioni precise sulle reali opportunità di lavoro, evitando facili entusiasmi ma anche favorendo l’accesso delle nuove generazioni a questo mercato in così rapido sviluppo in Italia e in tutto il mondo. Il settore dei droni sicuramente non rappresenterà la panacea della disoccupazione, ma in un prossimo futuro potrebbe dar vita a nuovi posti di lavoro e anche a nuove professioni”.

 

3697 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: