Wall Street Journal: Parrot è leader mondiale dei droni low cost

0

Il prestigioso quotidiano economico newyorkese accredita la multinazionale francese nel gotha dei tre grandi produttori mondiali: DJI, 3DRobotic e appunto Parrot.
“Dal 2010 ad oggi la parigina Parrot SA ha catturato rapidamente la fascia lower end del mercato dei droni consumer, vendendo oltre un milione e mezzo di droni equipaggiati con telecamera nella fascia di prezzo tra 100 e 500 dollari” scrive Jack Nicas, columnist del quotidiano americano per le questioni aeronautiche. “Conquistando largo spazio negli scaffali di catene come Best Buy, Toys “R” Us e i negozi Apple, i droni Parrot sono diventati così riconoscibili che la stessa Toyota ha usato per la sua pubblicità un drone chiaramente ispirato alle linee dei Parrot”.
Per ora i tre big non si pestano i piedi e ognuno coltiva il suo orticello: Parrot con droni dalla spiccata vocazione hobbystica e ricreativa (anche se in Italia c’è già almeno un BerBop riconosciuto da ENAC per le operazioni non critiche), DJI che punta al mercato prosumer e professionale e 3DRobotics (non commercializzato in Italia) che invece coccola il popolo degli smanettoni e delle comunità open source. Viene da chiedersi fin quando durerà la tregua e chi sarà il primo a romperla, invadendo il giardinetto degli altri.

1813 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: