Sempre più in alto: droni sul Cervino

0

Matterhorn-068-1381737541994

SenseFly ha portato in alta montagna sulle alpi i suoi droni eBee, per dimostrare che con i suoi piccoli tuttala a volo autonomo si possono creare dettagliatissime mappe in 2D e 3D delle vette alpine. Il programma è ambizioso: mappare l’intero Cervino, ai confini tra Svizzera e Italia, in un giorno solo usando una mancioata di eBee: un area di ben 28 chilometri quadrati battutta da venti forti e gelo terribile.

Il primo passo per mappare la montagna alta 4.500 metri è quello di porare un drone sulla vetta e farlo decollare, un compito affidato al team Drone Adventures, partner storico di SenseFly, mentre altri cinque droni si sono occupati di mappare le pendici del monte, ben più accessibili.

Il video dimostra l’efficacia dei droni nel volo autonomo anche in quota, e soprattutto SenseFly è riuscita a dimostrare che i droni possono collaborare tra loro, per creare mappe molto più ampie di quelle realizzabili con un solo aereo robot di piccole dimensioni come l’eBee. Tutti sono stati controllati da una singola ground station, e i droni sono riusciti a non sovrapporre le aree mappate, non sono entrati in collisione tra loro e hanno anche coordinato i tempi di atterraggio.

1379 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: