Fase sperimentale fai-da-te: linee guida per la compilazione dei manuali richiesti da ENAC per lavorare co i droni

0

1383616_10202445466883799_1548071800_nIn collaborazione con Alpha Lima Aviation, OC riconosciuta ENAC,  DronEzine offre ai soci il servizio Il Consulente riconosciuto da ENAC risponde. Le risposte alle domande che riguardano i dubbi sull’applicazione del regolamento ENAC sono fornite da Paolo Omodei Zorini di AlphaLima, pilota di jet commerciali e istruttore di volo anche per SAPR.  Oggi la domanda riguarda come creare la manualistica richiesta da ENAC per far riconoscere un SAPR attraverso la fase sperimentale propedeutica.

Gradirei capire se cè un sito, un fac-simile,  una scorciatoia, un modo per la compilazione, stesura,  dei vario documentazione per iniziare la attività di volo sperimentale propedeutica, di un manuale delle operazioni, insomma tutto quello che necessita ad iniziare. Perché le società ne approffitano chiedendo cifre da capogiro.  Grazie

Image-1Non conosco le cifre di cui parla il lettore e questo mi porta a pensare che forse non abbia contattato le Organizzazioni riconosciute dall’Autorità aeronautica. Detto questo non può esistere un sito ove scaricare semplicemente dei manuali perché non possono assolutamente essere uguali per tutti. Ogni operatore è un caso specifico e come tale va trattato.

È evidente che il lavoro dietro alla stesura dei manuali sia comunque parecchio e pertanto forse i costi preventivati non erano proprio trascurabili.

I costruttori dovrebbero rilasciare documento di configurazione, manuale di volo e programma di manutenzione. Spetta invece allo stesso operatore o alla OC predisporre analisi del rischio, programma / report prove volo e manuale operativo.

Un aiuto nella stesura potrebbe essere il seguente: dal momento che ne abbiamo già parlato in post precedenti cercherò di essere sintetico quindi la lista delle cose da fare potrebbe non essere completa.

Documento di configurazione: da cosa è costituito l’APR? Quali sono i suoi componenti e come interagiscono? Discorso identico per la SPR.

Programma prove volo: effettuare l’attività sperimentale serve in primis a definire le limitazioni dell’APR indagando l’intero inviluppo di volo. Quanto durano le batterie? Fino a che distanza sarà visibile? Qual è la massima componente di vento  sostenibile? La velocità massima dell’APR? L’area di buffer prevista? Quali sono le procedure normali e quelle di emergenza? Alla fine si compila un report.

Manuale di volo: contiene le limitazioni e le procedure definite durante l’attività sperimentale. È specifico per il singolo SAPR.

Programma di manutenzione: quanto durano i componenti? Ogni quanto vanno cambiati o revisionati?

Manuale delle operazioni: è comune a tutti i SAPR in flotta per il singolo operatore. Contiene le informazioni applicabili a tutte le operazioni di volo: qual è l’organigramma dell’azienda? Chi ha la responsabilità dell’organizzazione e di ogni singolo task? Chi sono i piloti? Quali sono i processi di definizione dei livelli di rischio? Come si effettuano le operazioni non critiche e quelle critiche? Quali sono i divieti per il volo con gli APR?

Analisi del rischio: serve per sostanzializzare sia l’effettuabilità delle operazioni sia l’idoneità dell’APR impiegato. Quali sono i componenti che potrebbero non funzionare? Quali sarebbero le conseguenze? Quali sono i fattori di mitigazione applicati?

I dati contenuti in questi documenti si riportano su dichiarazione di rispondenza (o sulla domanda di richiesta autorizzazione), sul form limitazioni e si invia il tutto all’Autorità.

 

5171 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: