Il settore degli small drones potrebbe valere oltre 10 miliardi di dollari nel 2020

0

Nel mondo dei droni le dimensioni conteranno sempre di più, e al contrario di come siamo abituati a pensare. Secondo una recente analisi di Markets And Markets, infatti, il mercato degli small drones arriverà a valere 10 miliardi di dollari entro il 2020. In base alle proiezioni, il valore del settore, che oggi si aggira intorno ai 6 miliardi di dollari, registrerà un CAGR (tasso di crescita anno su anno di un investimento in un determinato periodo di tempo) del 11.6%. Un’ascesa del genere dovrebbe essere favorita da condizioni come la crescente richiesta di efficienza operativa per sorveglianza e ricognizione, l’intenzione di ridurre al minimo l’intervento e soprattutto l’esposizione umana al pericolo in presenza di operazioni militari, e la spinta sempre più intensa dell’uso agricolo (monitoraggio colture) e del trasporto di merci (consegne di prodotti ai privati). Saranno soprattutto i nano droni a fare da traino al settore, grazie a sviluppi tecnologici molto veloci, mentre la crescita più moderata sarà quella dei mini droni.

Del resto l’esperienza basata sui prodotti informatici e quelli dedicati alla comunicazione (pc e smartphone su tutti) ci ha già insegnato che la miniaturizzazione è la prima dinamica evolutiva della tecnologia, perciò dobbiamo aspettarci, come abbiamo visto anche nei trend che guideranno il mercato dei droni nel 2016, telai, componenti, sensori e chip più efficienti e di dimensioni sempre più piccole.

La crescita maggiore si registrerà nell’area Asia e Pacifico, dal momento che diversi paesi della regione, tra cui India, Cina, Australia e Corea del Sud hanno già concentrato i loro investimenti sulla produzione di droni small, per motivi commerciali e di sorveglianza.

È opportuno ricordare che si tratta solo di proiezioni, di statistiche che si basano su scenari estremamente mutevoli, innanzitutto in base alle normative dei vari paesi che pure nei prossimi anni si evolveranno, andando a limitare o favorire questa crescita. Il settore dei nano droni negli Usa potrebbe beneficiare e non poco della proposta di creare una sezione della normativa FAA appositamente dedicata ai micro-droni, dal peso inferiore alle 4,4 libbre (circa i nostri 2kg). Ma non finisce qui, perché l’evoluzione tecnologica potrebbe portare i nano droni al di sotto della soglia delle 9 once di peso attualmente fissata per la registrazione negli USA, con conseguenze positive per la crescita del mercato.

703 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: