I droni possono diventare un sistema economico per misurare i cambiamenti ambientali

0

Un recente studio effettuato dall’università di Exeter dimostra come le telecamere a basso costo installate sui droni possano essere usate per misurare i cambiamenti ambientali

Alcuni esperti della università di Exeter con sede nel Regno Unito, hanno condotto una sperimentazione con rilievi fotografici aerei scattati da un drone a bassa quota presso il Sevilleta National Wildlife Refuge nel Nuovo Messico.
Grazie a un esacottero auto costruito – che si vede nelle foto ndr – e un sistema di telemetria e acquisizione immagini programmata, sono arrivati alla conclusione che i droni hanno il potenziale per rivoluzionare la comprensione scientifica di questi ecosistemi.
La struttura 3D del ambiente può essere misurata in maniera molto più accurata di quanto sia possibile utilizzando apparecchiature satellitari assai costose o rilevamento di queste aree effettuato da personale a terra,

impianto-monitoraggioa-terra-sevilla-national-wildlife-refuge

Stazione di monitoraggio a terra situata nel parco nazionale di Sevilletta in New Mexico

Un ecosistema come quello del Sevileta National è uno dei tanti che coprono il 40 per cento della superficie terrestre. Essi forniscono servizi come cibo, acqua e biocarburanti che sostengono 2,4 miliardi di persone. Questi ecosistemi sono dinamici e dato il loro mutare nel tempo, è essenziale tenerli sotto controllo e misurarne i cambiamenti per capire il ruolo delle terre aride nel modulare le variazioni climatiche.

Andrew Cunliffe, del Collegio della Vita e Scienze Ambientali, che ha condotto lo studio costato circa 3.000 dollari, afferma che da adesso sarà possibile utilizzare tali tecniche per misurare la vegetazione nella regione artica canadese.

In una nota ha dichiarato: “Abbiamo dimostrato come sia possibile utilizzare attrezzature poco costose per una miglior rilevamento delle misure dei cambiamenti degli ecosistemi nelle zone aride. Inoltre questa tecnica colma il divario tra i rilevamenti satellitari e metodi a terra. E’ uno strumento per aiutarci a capire ulteriormente i sistemi climatici e quali cambiamenti stanno avvenendo ora, e cosa potrebbe accadere in futuro.”

lospinos-parco-nazionale-sevilletta-new-mexico

LoSpinos – Foto (c) Sevilleta Long-Term Ecological Research Program

foto in testa (c) Andrew Cunliffe

994 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: