Droni per l’agricoltura, il settore supererà 2 miliardi di dollari nel 2021

0

Previsioni ottimistiche (con cifre astronomiche) quelle svelate da un recente rapporto sul settore dei droni in agricoltura. Secondo il report, prodotto dalla Zion Market Research, il valore di mercato di questo settore potrebbe arrivare a superare abbondantemente i 2 miliardi di dollari entro i prossimi quattro anni. Si tratta senz’altro di numeri altisonanti, frutto di stime che per definizione non possono certo essere esatte, ma sono adatte a fotografare il trend di crescita che, allo stato attuale delle cose, ci si aspetta dall’impiego dei droni nel settore agricolo.

Il piatto è gustoso e a quanto pare diventerà sempre più ricco, visto che già molte aziende, alcune di primissima fascia come Boeing, DJI, Trimble Navigation, DroneDeploy, AgEagle, AeroVironment e Agribotix, vi si sono già tuffate con tutte le scarpe. In fondo parliamo di un mercato che nel 2015 già valeva 673 milioni di dollari, e che secondo le stime di Zion dovrebbe aumentare con un tasso di crescita annuo composto di circa il 28%, toccando nel 2021 quota 2,9 miliardi di dollari.

crescita mercato droni agricoltura 2021

I fattori di crescita del mercato dei droni in agricoltura

I droni non sono soltanto in grado di svolgere con più precisione e in meno tempo molti lavori di monitoraggio e intervento sui campi, ma soprattutto possono aumentarne la resa. Il crescente impiego di droni per spargere spray sulle colture, ad esempio, riduce lo spreco di raccolto, ma anche di fertilizzanti e pesticidi. Da un lato un aumento di produzione e quindi di ricavi, dall’altro un risparmio di costi.

C’è poi il mix di sensori (LiDAR, infrarossi, termici, camere HD), assieme ai software per l’analisi dei dati raccolti, che costituirà un altro principale fattore trainante per lo sviluppo del settore, dal momento che l’agricoltura di precisione permette agli agricoltori di identificare tempestivamente problemi come infestazioni di insetti, siccità e malattie.

E se finora l’area geografica che ha dominato il settore è stata senz’altro il Nord America, in virtù dell’alta produzione e delle sempre più numerose applicazioni dei droni in ambito agricolo, nei prossimi anni ci si aspetta la crescita del mercato europeo, grazie al prevedibile allentamento della morsa dei diversi regolamenti nazionali e internazionali, e soprattutto la graduale esplosione dell’area dell’Asia-Pacifico, dove l’Australia e il Giappone sono già in prima linea e stanno investendo molto nel settore.

1839 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: