Recensione PowerSafe Twin, una sicurezza aggiuntiva per droni con doppia batteria

0

Quando si parla di droni per attività professionali, siano essi di video riprese, fotografiche, per rilevi aero fotogrammetrici o in agricoltura, spesso occorrono velivoli a pilotaggio remoto di considerevoli dimensioni che sono alimentati con un doppio pacco di batterie. Un po’ per raddoppiare l’autonomia di volo e in taluni casi per aumentare la sicurezza del volo.

Quando la doppia batteria in parallelo è un obbligo sarebbe opportuno considerare alcuni fattori tipicamente tecnici sul tipo e sopratutto sulla qualità della batterie ai Polimeri di Litio utilizzate. Come noto le LiPo, hanno preso piede nel campo aeromodellistico e professionale, perchè a fronte di un costo tutto sommato accettabile, permettono una bassa capacità di auto scarica, quando cioè non sono utilizzate, una buona risorsa di ampere, quindi potenza in uscita e per finire tempistiche di ricarica non esagerate.

Parlando di costi, possiamo affermare senza timore di smentita, che il mercato offre a parità di voltaggio e corrente erogata, prezzi davvero molto variabili. Prezzi determinati oltre che da precise strategie di mercato anche e sopratutto dalla qualità degli elementi chimici che compongono le batterie ai Polimeri di Litio. Non è infrequente trovare, batterie anche della stessa marca che pur avendo dati di targa uguali hanno un comportamento in volo molto differente.

Due pacchi in parallelo e le correnti indesiderate.

Tornando al problema della autonomia e quindi dell’utilizzo in contemporanea di due pacchi batterie messe in parallelo, per aumentare quindi non la tensione totale, ma la corrente disponibile ovvero gli ampere, è possibile che i 2 pacchi non forniscano verso ll carico la loro corrente, ma per un principio che potremmo semplificare simile a quello dei vasi comunicanti, che parte di questa potenza finisca all’interno della batteria più debole.

L’uso di elementi in parallelo, potrebbe non essere un problema se le tensioni e le correnti sono simili, ma in caso di una resistenza interna diversa o come si diceva di materiali chimici che reagiscano in modo differente, può creare qualche difficoltà oltre che di rendimento, anche di sicurezza.
In campo elettronico per ovviare alla corrente di passare da un elemento all’altro si usano i diodi, che pur togliendo qualche volt al circuito, evitano per l’appunto questo travaso non voluto di corrente.

Nelle moderne centraline di controllo di volo, le Flight Control, questa caduta di tensione potrebbe essere letta come segnale di batteria scarica e quindi accorciare prematuramente la durata del volo.
Inoltre quando gli ampere in circolazione sono tanti, un semplice diodo non previene tutti i mali e non è in grado di evitare il deterioramento delle batterie. Nasce quindi con questo presupposto PowerSafe Twin

PoweSafe Twin, le caratterstiche tecniche di rilievo.

POWERSAFE TWIN è un “doppio diodo ideale” che garantisce l’unidirezionalità della corrente che alimenta droni o altri velivoli a pilotaggio remoto. Due  mosfet di potenza e un circuito integrato costituiscono il cuore di questo dispositivo.
Accetta una tensione in ingresso va da 7,4 a 26 Volt (2-6S).
E’ indicato per essere collegato a tutti i pacchi batterie LiPo  da 1S a 6S e tutti i pacchi batterie NiCd o NiMh.
La quantità massima di corrente prelevabile è di 120 Ampere continui per ogni ramo e 480 Ampere di picco. Il dispositivo pesa 57 grammi connettori esclusi.

La confezione

Il dispositivo arriva in una busta di plastica ben protetta con all’interno lo stringato manuale di istruzioni. Stringato non significa scarso, anzi è molto esaustivo e facilmente comprensibile. Al suo interno sono stampate le caratteristiche tecniche e le indicazioni per l’installazione.

primo-test-power-safe-twin-700

primo test con una sola batteria installata

Preparazione all’utilizzo

Prima di poterlo utilizzare è necessario predisporre una stazione saldante con connettori adeguati alla corrente che dovrà passare dalle batterie al drone.
Da un lato sono presenti due grossi cavi siliconati di colore rosso e uno di colore nero che andranno verso le batterie da mettere in parallelo. Dall’altro lato un unico cavo di colore rosso.
Se proprio dobbiamo trovare un difetto a questo dispositivo è proprio il fatto che sul lato massa o negativo, troviamo un solo cavo. Si rende necessario quindi creare un cavo a Y che vada da un lato verso il negativo delle due batterie e dall’altro verso il carico o drone da alimentare. Bisogna inoltre collegare questo cavo a Y al cavo nero di PoweSafe Twin, per dare alimentazione al circuito integrato.

La scelta di non mettere tale cavo è da imputarsi probabilmente al fatto che chi utilizza già un sistema con la doppia batteria ha già una doppia alimentazione o un cavo sdoppiato.
Comunque sarebbe stata una bella comodità dover solo saldare solo i 3 connettori ai 3 cavi del negativo senza dover creare la connessione a Y e collegarla alla circuiteria.

Seguendo le istruzioni si collega la prima batteria al circuito e si verifica che si accendano i led blu e verde segnalati come Battery1. Una volta scollegata la prima batteria si attacca la seconda e si controlla che si accendano il led blu e verde con la scritta Battery2.
Se il test è andato a buon fine si collega tutto insieme e si alimenta il drone.

powe-safe-twin-pronto-al-montaggio-700

come si presenta PowerSafe Twin con due batterie in parallelo

Sicurezza e vantaggi

Tra i suggerimenti evidenziati sul manuale di istruzioni troviamo indicazioni utili anche per altre installazioni:
– Utilizzare esclusivamente connettori in grado di sopportare le correnti richieste quali i Deans oppure i pià moderni e affidabili connettori XC30 oXC60.
– Mantenere i collegamenti di potenza il più corto possibile.
– Realizzare saldature di buona qualità e prestare particolare attenzione alla realizzazione della giunta a “Y” del polo negativo.
– Assicurarsi che a POWERSAFE TWIN arrivi anche il polo negativo attraverso il cavo nero di sezione più piccola.
Oltre a evitare travasi inutili e dannosi per la vita delle batterie, PoweSafe Twin ha un indiscutibile vantaggio dal punto di vista della sicurezza. Se una delle due LiPo si guasta (es. cella o intero pacco in cortocircuito), viene automaticamente esclusa e l’altra batteria continua ad alimentare il drone, prevenendo una rovinosa caduta.

La linea POWERSAFE è interamente progettata e costruita in Italia ed è garantita per due anni.
Il prezzo per questo dispositivo è di euro 49,00 e si può acquistare da qui.
Gli abbonati di DronEzine hanno lo sconto del 15%.

2218 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: