Sedi distaccate delle scuole di volo per droni: occorre più trasparenza

0

17238137_649514178581207_1190538339_nAndrea Mangia, collaboratore del Centro di Addestramento per SAPR Aerialclick di Brindisi, una delle troppe poche scuole riconosciute da Enac al Sud, pone una questione importante che merita di essere approfondita

Credo che sia opportuno portare all’attenzione di Enac e degli interessati ai corsi pilotaggio apr che stanno spuntando “come funghi” sedi secondarie dei CA approvati, senza avere la certezza che sia stato rispettato l’iter per l’approvazione della sede secondaria. Dubbio sollevato dalle tempistiche al quanto ridotte rispetto ad altri CA che hanno impiegato mesi e mesi ad ottenere questo tipo di autorizzazione. Ritengo che sia giusto mettere al corrente degli aspiranti corsisti, che è un loro diritto/dovere richiedere alla sede secondaria il Certificato di Approvazione del CA “Madre”, che è attualmente l’unico documento dove sono elencate le ulteriori sedi secondarie abilitate ad erogare corsi. E allo stesso tempo avvisare Enac di questa situazione e sollecitarla alla pubblicazione anche delle sedi secondarie dei CA approvati.


Risponde Luca Masali, direttore di DronEzine
La questione sollevata dal Centro di Addestramento pugliese merita attenzione, perché ruota attorno a un diritto fondamentale di chi affida il proprio futuro professionale a una scuola di volo.

Riteniamo più che giusto che chi offre corsi nelle succursali periferiche fornisca ai propri allievi tutta la documentazione Enac relativa alla sede di corsi ed esami, è un diritto dell’allievo e un sano principio di trasparenza nei confronti di tutti gli operatori.

Detto ciò,  le sedi distaccate autorizzate svolgono un ruolo fondamentale: l’esempio più eclatante sono le ben sette sedi secondarie di Italdron Academy, che operano alla luce del sole e molto correttamente l’istituto ravennate pubblica sul suo sito copia dell’autorizzazione Enac di queste sedi.

Le sedi delle scuole di volo autorizzate ENAC. In rosso le scuole convenzionate con dronezine

Le sedi delle scuole di volo autorizzate ENAC. In rosso le scuole convenzionate con DronEzine

Nell’attuale realtà italiana, le scuole Enac sono troppo poche e mal distribuite: Sicilia e Calabria per esempio sono completamente prive di occasioni di formazione, gli operatori (magari la stessa Aerialclick) che volessero aprire sedi distaccate farebbero un’opera meritoria, visto che evidentemente le storiche scuole dell’estremo Sud (gli Aeroclub di Catania, Palermo e l’Aeroclub dello Stretto di Reggio) non possono o non sono interessate a riaprire i battenti, con gravi disagi per gli aspiranti allievi e chi magari deve convertire l’attestato preso a suo tempo, costretto a lunghe e costose trasferte.

Grazie alle sedi separate di Italdron, si sono coperte città importanti e di grande tradizione aeronautica come Venezia e Trieste, e scuole molto serie e stimate come la sede di Loreto Aprutino (PE)  hanno potuto riaprire con tempi e investimenti contenuti. Intere Regioni, come la Sardegna, possono contare esclusivamente su sedi secondarie. Quindi ben vengano le succursali. Anzi, vorremmo vederne molte di più. Ma senza rinunciare alla trasparenza. Che è un diritto sacrosanto, e in fondo ci vuole poco a postare sul sito la copia della documentazione Enac, o scrivere “in attesa di riconoscimento” se l’iter è già stato completato ma la raccomandata ancora non è arrivata. 

1727 visite
Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: