Come cannibalizzare una drone DJI Mavic per trasformarlo in un FPV racer

0

Nel mondo esistono tanti modellisti o smanettoni o semplicemente persone che hanno ancora voglia di sperimentare. In un mondo costituito perlopiù dal tutto fatto e precotto, del compra paga e vola ecco invece che qualcuno ha ancora voglia, forse in maniera atipica, di provare a modificare qualcosa, nonostante sia una pratica di certo non prediletta dai costruttori.

Si prende un drone DJI Mavic e lo si trasforma in un drone da FPV, magari non per farci le gare, ma se non altro per avere un ritorno di una visuale in prima persona in analogico sulla frequenza dei 5,8Ghz senza ritardi, quella che in gergo si chiama latenza o  LAG.

Il video in testa a questo articolo, dimostra come in maniera abbastanza semplice, a patto di sapere cosa rimuovere e dove si trovino certi componenti, sia possibile aggiungere un trasmettitore video sulla frequenza dei 5,8Ghz e una telecamera da FPV. Il tutto alimentato internamente a 5 volt dalla stessa circuiteria interna del Mavic.

La modifica, per quello che ci è dato modo di vedere ha una sua logica e Mr C. l’autore del video, sembra proprio che sappia cosa fare e come farlo. Tuttavia se doveste decidere di seguirlo in questa modifica, prestate attenzione alla saldature e operate sempre a drone senza batterie.

 

1889 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: