Il legale risponde: Registrarsi a ENAC come operatore e usare un SAPR come aeromodello

0
L’avvocato Francesco Paolo Ballirano risponde ai dubbi dei lettori. Oggi ci occupiamo del quesito di un lettore che vuole chiarimenti sulla registrazione a ENAC come operatore.
Ricordiamo che solo gli associati possono porre le loro questioni al legale, e le domande di interesse generale verranno pubblicate.
Per accedere al servizio, e leggere le risposte alle domande selezionate, clic qui

Salve, vorrei alcune delucidazioni atte alla costituzione di una società operante con SAPR. Per costituire o abilitare un’azienda già esistente è necessario registrarsi come operatore presso ENAC? So che esiste una procedura online, ma non sono ben riuscito a individuare la modalità.

La registrazione come operatore può avvenire prima di aver conseguito la “patente ” per SAPR? La registrazione della società come operatore in che cosa consiste oggettivamente? Immagino che comporti la registrazione del DRONE.

Un ultima domanda un drone una volta registrato come SAPR può essere ancora utilizzato per fini ludici/hobbistici

Ai fini della dichiarazione o autorizzazione da parte dell’ENAC, è irrilevante la forma giuridica con la quale l’operatore intende svolgere la propria attività, tant’è che sul punto, il Regolamento ENAC non impone una determinata forma giuridica, potendo essere riconosciuta o autorizzata anche una società o imprenditore che esercita già una determinata attività (si pensi ad una azienda agricola che abbia intenzione di utilizzare un drone o ad un fotografo che ha intenzione di effettuare riprese/fotografie a mezzo SAPR per i propri clienti). Questo perché, in conclusione, il Regolamento ENAC disciplina lo svolgimento delle attività di volo da un punto di vista prettamente aeronautico.

Altra importante distinzione che deve essere fatta è quella tra la dichiarazione/autorizzazione ed il possesso di una licenza o di un attestato di pilota. Ad esclusione delle operazioni effettuate mediante l’utilizzo di APR con massa al decollo inferiore ai 0,3 kg, è sempre necessario il possesso di un attestato/licenza di volo da parte del pilota. Il possesso di attestato/licenza di volo è tuttavia condizione necessaria ma non sufficiente per presentare la dichiarazione o essere autorizzati dall’ENAC come operatori, poiché il Regolamento prescrive ulteriori obblighi in capo all’operatore (ad esempio, la redazione di un manuale di volo, di un manuale delle operazioni, l’analisi del rischio, l’assicurazione etc.), il cui possesso deve essere dimostrato al momento della dichiarazione (per operazioni non critiche) o al momento della domanda di autorizzazione (per operazioni critiche). All’esito del deposito di tali documenti e della relativa dichiarazione e/o domanda di autorizzazione, l’ENAC pubblicherà il nominativo dell’operatore nell’elenco presente sul suo sito e/o emetterà un provvedimento con cui l’operatore sarà autorizzato a svolgere le operazioni critiche.

Da ultimo, generalmente, per definizione un SAPR non può essere utilizzato per fini ludici/hobbistici, tuttavia, nel caso in cui siano rispettate pienamente le regole relative all’utilizzo degli aeromodelli (come, ad esempio, l’utilizzo per finalità ricreative/sportive, fuori dalle aree urbane, al di fuori di CTR etc.) potrebbe ricadere in tale categoria, come peraltro evidenziato nelle FAQ del sito ENAC a cui si rimanda.

3105 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: