In vacanza col drone: le regole dell’estate 2017 per le batterie al litio in aereo

0

Di Edoardo Sorani

Tempo di vacanza, tempo di pensare solo al relax e al divertimento, magari volando col drone in posti esotici. Prima, però, facciamo un’ultima full immersion nei regolamenti delle compagnie aeree per quanto riguarda le batterie al litio che trasportiamo assieme al drone, altrimenti rischiamo di incappare in qualche brutta sorpresa già alla partenza del viaggio.

Già l’anno scorso abbiamo realizzato uno speciale su questo argomento, ancora così “nuovo” nell’universo di regole consolidate che i passeggeri devono tenere da conto prima di imbarcarsi (o meglio ancora prima di prenotare un volo, che sarebbe meglio). Vediamo adesso a distanza di un anno se qualcosa è cambiato e come.

Cominciamo col dire che le batterie ai polimeri di litio (LiPo) sono pericolose perché a causa di un aumento di temperatura, di un urto o di un problema di assemblaggio possono esplodere e causare incendi, di conseguenza rappresentano degli articoli sottoposti a controlli speciali in sede di imbarco. La IATA (associazione internazionale del trasporto aereo) ha creato una sezione molto completa a riguardo, raggiungibile sul sito ufficiale all’indirizzo http://www.iata.org/whatwedo/cargo/dgr/Pages/lithium-batteries.aspx, dove trovate tanto materiale utile (informazioni, consigli, video e guide in pdf) che però è in inglese e contiene molti termini tecnici che non sono alla portata di tutti. D’altra parte ogni passeggero è tenuto a seguire il regolamento della propria compagnia aerea, che stabilisce cosa può o non piò portare nel bagaglio a mano e in quello destinato alla stiva.

Quasi sempre le batterie al litio non vanno imbarcate nella stiva (a meno che non siano inserite negli apparecchi a cui sono collegate), ma vanno portate con voi in cabina, nelle quantità e nei modi che la vostra compagnia aerea stabilisce nel regolamento. Generalmente, le batterie LiPo vengono trattate in base alla loro potenza espressa in Watt/ora:

  • Batterie LiPo con energia minore o uguale a 100 Wh
  • Batterie LiPo con energia maggiore di 100 Wh e inferiore o uguale a 160 wh
  • Batterie LiPo con energia maggiore di 160 Wh

Per capirci, le batterie del Phantom 4 Pro hanno 89,2 Wh e ricadono nel primo tipo, quello che in virtù di una potenza più limitata costituisce un rischio inferiore per le compagnie aeree.

Per capire le quantità di batterie che potete portare a bordo in base alla categoria, però, dovete riferirvi al regolamento della compagnia aerea con la quale volate. Quasi tutte riportano sui loro siti delle faq che riguardano la questione, mentre alcune addirittura includono una sezione approfondita che vi spiega per filo e per segno come comportarvi. Vediamone alcune.

AMERICAN AIRLINES

aa

L’effetto muro di Trump non sembra aver stravolto il regolamento della compagnia di bandiera americana. American Airlines consente il trasporto nel bagaglio a mano di un numero illimitato di batterie LiPo con potenza inferiore a 100 Wh, massimo due batterie in caso di energia compresa tra 100 e 160 Wh, e richiede di contattare personalmente l’assistenza se le batterie hanno una potenza superiore a 160 Wh.

AIR FRANCE

23701f2b-al-AF-151cb8dfd82

La compagnia francese permette di trasportare in cabina batterie del primo tipo (≤ 100 Wh) in numero adatto ad uso personale (per 2-3 batteri di ricambio non dovrebbe essere un problema). Se invece le batterie hanno tra i 100 e 160 Wh, il numero consentito è di 2 a persona. Batterie superiori ai 160 Wh vanno trasportate solo nella stiva, mentre per quelle con potenza superiore a 300 Wh l’imbarco non è consentito.

EASYJET

Easyjet-head-office-phone-line

Easyjet consente il trasporto nel bagaglio a mano di massimo 2 batterie LiPo sfuse con potenza compresa tra 100 e 160 Wh. Come quasi tutte le altre compagnia aeree, anche Easyjet specifica che le batterie vanno protette singolarmente al fine di evitare cortocircuiti.

RYANAIR

ryanair-aircraft-2

Ryanair è forse l’unica compagnia ad aver inserito tra le faq del suo sito un paragrafo dedicato ai droni e relative batterie LiPo. Il regolamento in questo caso parla più chiaro che mai: “Droni e quadricotteri sono azionati da batterie al Litio. I dispositivi azionati da batterie al Litio sono accettati per il trasporto in cabina se la batteria non eccede i 160 watt all’ora. Se la batteria eccede i 160 watt all’ora, il trasporto del Suo dispositivo non sarà accettato”.

BRITISH AIRWAYS

British-Airways

L’allerta per gli attacchi terroristici nel paese di sua maestà non ha (ancora?) irrigidito i regolamenti che riguardano la sicurezza a bordo. Ad ogni modo British Airways ha il pregio di fornire ai suoi passeggeri uno dei regolamenti più chiari del suo genere. Per quanto riguarda le batterie LiPo fino a 100 Wh, sono consentiti massimo 4 pezzi di ricambio a persona (inclusi i caricatori) nella confezione originale o isolati/protetti dal contatto con il metallo. Le batterie con potenza compresa tra 100 e 160 Wh invece la compagnia richiede di essere contattata per avere la conferma sulla possibilità di trasporto, che comunque non va oltre i 2 pezzi di ricambio per persona (inclusi i caricatori) nella confezione originale o isolati/protetti dal contatto con il metallo.

ALITALIA

3a09f45d-al-AZ-14f41805182

A distanza di un anno, in Italia tutto è rimasto immutato. Alitalia non ha ancora inserito tra le informazioni del suo sito web un paragrafo destinato ai droni o quantomeno alle batterie LiPo (e non parliamo di ENAC, che sul sito ufficiale riporta ancora una pagina aggiornata il 23 dicembre 2015). Tutto quello che si legge sul sito di Alitalia è “I piccoli veicoli alimentati con batterie al litio come Airwheel, solowheel, hoverboard, minisegway, balance wheel, non sono accettati sia come bagaglio a mano che nel bagaglio da stiva”. Ma non pensiate che siccome non c’è scritto nulla possiate fare come volete, perché vi conviene contattare per tempo l’assistenza e risparmiarvi un sacco di rotture in fase di imbarco, con tanto di rischio di lasciare a terra le batterie.

COME PREPARARSI

Per essere sicuri di non avere problemi in fase di imbarco, l’ideale è dare l’impressione di essere un passeggero preciso ed informato. Partendo dal presupposto che le vostre batterie LiPo soddisfino i requisiti per essere trasportate in aereo (sia per tipologia che per le buone condizioni di conservazione), vi consigliamo di proteggere i morsetti con del nastro adesivo e imbustarle separatamente ognuna con la propria custodia protettiva. È importante che la plastica della busta sia dura e resistente (i comuni sacchetti della spesa non vanno bene), e se volete andare sul sicuro procuratevi uno o più contenitori appositi del tipo “Lipo Guard” che si trovano in commercio.

Non dimenticate poi che se le batterie sono pericolose perché possono esplodere, le compagnie aeree non consentono l’imbarco nel bagaglio a mano nemmeno di oggetti appuntiti e taglienti, quindi occhio alle eliche, ai cacciaviti e ad altri accessori simil che state portando assieme al drone: metteteli tutti nel bagaglio destinato alla stiva.

4108 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: