SureFLy il drone elettrico biposto presentato al Paris Air Show 2017

0

I droni civili, quelli buoni che non godono quindi della triste nomea dei droni militari usati per scopi bellici e spesso mortali, stanno guadagnando terreno presso l’opinione pubblica. Ma non parliamo solo di piccoli droni da utilizzare seppur con scopi nobili, quale le video riprese, le fotografie aeree, la fotogrammetria utile per archeologi, topografi, architetti ed ingegneri o nelle missioni di ricerca e soccorso sopravvissuti in caso di catastrofi. Parliamo anche di mezzi in scala 1:1, quindi a grandezza naturale, capaci di portare, anzi di trasportare persone da un luogo all’altro.

Negli ultimi anni, abbiamo avuto la possibilità di vedere in rete, davvero tanti filmati, alcuni dei quali frutto di una abile attività di video editing, in quanto rendering ottenuti grazie alla computer grafica. Molti filmati recenti invece, mostrano droni con una potenza sufficiente a trasportare uno o più passeggeri.

Chi ha avuto la fortuna di vedere il Paris Air Show 2017, una delle più importanti manifestazioni aerospaziali internazionali, avrà forse notato uno strano velivolo che da lontano potrebbe apparire come un elicottero, ma in realtà non è altro che un drone multirotore con 8 motori contrapposti e relative eliche.
Si trattava di SureFly un elicottero personale a basso costo costruito dalla statunitense WorkHorse, presentato dal suo fondatore e CEO Stephen Burns.

drone-porta-passeggeri-surefly

 

Il SureFly è un drone elicottero a decollo verticale alimentato da un motore a benzina da 150kW che a sua volta alimenta una coppia di generatori che forniscono la corrente elettrica necessaria a far girare gli 8 motori.
Come allestimento di sicurezza sono inclusi: una serie di batterie al Litio che possono garantire 5 minuti di volo in emergenza e un paracadute balistico, situato nella parte alta del velivolo.
Sempre in caso di emergenza, il centro di controllo remoto, è in grado di prendere il controllo del drone e portarlo a terra in una area di sicurezza.

Nel tunnel centrale fa bella mostra di se un display touch screen con il quale ottenere tutte le informazioni della macchina volante e del volo programmato nonchè un joistick per le manovre. Nessuna pedaliera in stile avionico sulla base della carlinga.
Il SureFly può volare alla velocità ci circa 112 km/h e pesa al decollo 680Kg

L’entusiastico ed eclettico Stephen Burns, ceo di WorkHorse, racconta che prevede anche un utilizzo  per il segmento dei servizi medici di emergenza e pure per l’agricoltura. Ha già richiesto alla Federal Aviation Administration le certificazioni per il suo drone a otto motori e si augura di poter iniziare la produzione e le consegne per il 2019, nel frattempo sta raccogliendo parecchio interesse e qualche pre ordine per il SureFly che dovrebbe venir commercializzato al prezzo di 178.000 dollari.

fonte e video Reuters

2233 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: