30 giugno scadenza dei vecchi attestati piloti di droni

0

E’ arrivato il 30 giugno, che segna una svolta per la conversione dei vecchi attestati per il pilotaggio dei SAPR, i cosiddetti droni professionali.
Le scuole di volo si sono già da tempo attrezzate per fornire l’istruzione necessaria ai piloti dei velivoli a pilotaggio remoto professionali, molti dei quali hanno già ottenuto il nuovo attestato.

Tante domande e troppa confusione

Regna però un po’ di confusione a tal proposito, anche nell’ambiente professionale. In molti, si chiedono che succederà al loro vecchio attestato, si domandano se possono ancora volare con il loro drone professionale. Si interrogano sulla possibilità che il vecchio attestato diventi inservibile oppure augurandosi che si possa convertire, si domandano sino a quando hanno tempo per farlo.

Le domande sono tutte lecite e nonostante le notevoli campagne di informazioni svolte anche da questa rivista, riteniamo necessario ribadire ancora il concetto principale. I vecchi attestati, decadono il giorno 30 giugno 2017 e quindi non avranno più alcuna validità per condurre un velivolo a pilotaggio remoto professionale SAPR.
La conversione del vecchio attestato non ha un limite di scadenza e quindi potrà essere eseguita anche in un futuro non troppo vicino.

Cosa dice il Regolamento ENAC sui SAPR (droni)

Riportiamo le fonti ufficiali ENAC che spiegano questo concetto anche se, nella parte ufficiale del Regolamento si intende senza errori che le conversioni possono essere fatte a partire dal giorno 1 luglio del 2016, non viene definita la data di scadenza per eseguire la conversione.

decandenza-attestato

screenshot del paragrafo inteeressato

Edizione 2 del 16 luglio 2015 – Emendamento 3 del 24 marzo 2017 Art 37

b) obbligo dell’attestato di cui all’art. 21 , a far data dal 1 luglio2016.
Le qualificazioni dei piloti già rilasciate mantengono la loro validità fino al 30
giugno 2017 e possono essere convertite a far data dal 1 luglio 2016;

fonte e link:  Regolamento ENAC Mezzi a Pilotaggio Remoto 2 edizione 3 emendamento

 

Cosa dicono le FAQ in risposta al periodo di conversione dei vecchi attestati

Viene invece riportata la risposta nelle FAQ ufficiali di ENAC con l’interpretazione del loro stesso regolamento. Non sappiamo quanto sia regolare e legale questo legiferare a suon di emendamenti, circolari e FAQ, ma crediamo con forza che di fronte ad un eventuale contenzioso in tribunale, se si dimostra che lo stesso ENTE interpreta il proprio regolamento in una certa maniera, è certamente possibile che gli stessi utenti lo possano interpretare allo stesso modo.

faq-enac-conversione-attestati

screenshot del paragrafo inteeressato

Domanda:
Le qualificazioni dei piloti rilasciate ai sensi dell’Edizione 1 del Regolamento possono essere convertite in Attestati APR anche dopo il 30/06/2017 ?

Risposta:
Si, in base al Regolamento, Ed.2, Emdt 3, le qualificazioni preesistenti non sono più valide dopo il 30 giugno 2017 (rif art.37.1.b)), cioè non sono più titolo riconosciuto per il pilotaggio di un mezzo APR, ma possono essere convertite anche dopo la predetta data.

fonte e link: ENAC -> Regolazione per la Sicurezza ->Sistemi Aerei a PIlotaggio Remoto -> FAQ

Dopo il 30 giugno non si potrò pilotare con i vecchi attestati, ma si potranno convertire anche dopo tale data e senza scadenza

Quindi ricapitolando, gli attestati di pilota di APR ottenuti con prima del 3 emendamento ENAC, decadono e non possono essere più utilizzati dopo il 30 giugno 2017, ma non perdono il loro valore e possono essere convertiti senza limiti di tempo.

Speriamo di aver chiarito i tanti dubbi dei lettori e professionisti.

 

2698 visite


Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: