Modena Park, anche il drone della polizia veglia sui fan di Vasco Rossi

0

Una serata indimenticabile per il rock internazionale quelle del 1 di luglio al Modena Park, dove il “Blasco” al secolo, Vasco Rossi si è esibito per oltre 3 ore di fronte a 220.000 fans.

A vegliare su questa immensa folla di persone appassionate e assetate di musica anche un drone della Polizia di Stato che ha preso servizio durante i primi momenti della giornata di sabato preso il casello autostradale, coadiuvando gli agenti per il controllo del territorio ed è stato presente ai margini del Modena Park per verificare il regolare svolgimento del mega concerto.

foto-aerea-dirigibile-concerto-vasco-rossi-modena-park

“Non dobbiamo avere paura” ripete più volte il sessanticinquenne rocker modenese, ma i servizi di intelligence, la prefettura, la questura e tutte le forze dell’ordine un po’ di timore  ce l’avevano. Una grande sfida quella lanciata da Vasco Rossi e accolta  da centinaia di migliaia di appassionati di musica, dai diversamente giovani e nostalgici degli anni 80, ma anche di numerosissimi ragazzi che hanno partecipato, non senza sacrifici a un concerto rock che a tutt’oggi annovera il maggior numero di affluenze. Se poi ammettiamo di stare vivendo in un clima di alta tensione, per non usare la brutta parola terrorismo, allora il risultato vale doppio.

Droni volanti della Polizia prima durante e dopo il concerto, dotati di potenti zoom installati su videocamere e pilotati remotamente da agenti addestrati a terra per garantire la coperture delle immagini aeree. ma anche elicotteri e una cable cam vincolata che forniva le immagini in diretta trasmesse in tutto il mondo grazie alla regia di RAI1.

dirigibile-riprese-aeree-concerto-vasco

cable cam vincolata per le riprese aeree visto dallo studio mobile della RAI

Immagini stabilizzate anche a terra, con lo steadycam elettronico DJI Osmo, in mano agli operatori che seguivano il tragitto di Giampaolo Bonolis, conduttore della trasmissione in diretta, mentre accompagnava lo storico autore e amico di Vasco, Gaetano Currieri sul palco per la sua esibizione al pianoforte.

Controlli con metal detector, immagini aeree con droni e cable cam, tutta tecnologia che ha contribuito a rendere più sicuro un evento epocale, calamitato dalla esuberanza di Vasco Rossi capace di conclamare la sua Modena, capitale europea del rock.

vascomodenapark-550

foto drone Polizia di Stato

3898 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: