Droni sul Pantheon e in zona Vaticano: weekend di passione a Roma

0

Due segnalazioni di droni hanno acceso il weekend romano delle unità antiterrorismo, in un momento in cui – dopo l’episodio di Barcellona – la tensione per gli attacchi è tornata subito altissima.

Il primo avvistamento si è verificato nelle prime ore del mattino di sabato, in zona San Pietro. Intorno alle 6 il velivolo è stato visto mentre volava su Corso Rinascimento, al centro di Roma, facendo scattare immediatamente le misure antiterrorismo, con i Carabinieri e Polizia che sono entrati in azione con tanto di elicottero. Nonostante il pronto intervento delle forze dell’ordine, però, il drone è riuscito a far perdere le sue tracce, atterrando lontano dagli occhi di tutti in una piccola area compresa tra Borgo Pio, Borgo Angelico, Porta Angelica e via del Mascherino. Il pilota non è stato trovato, ma la vice direttrice della sala stampa vaticana Paloma Garcia Ovejero ha subito chiarito che “Non c’è stato alcun allarme”. Tutto lascia quindi pensare all’attività di uno dei tanti turisti che affollano in questi giorni, e che usano il drone inconsapevoli del divieto di sorvolo presente su tutta la città eterna.

Meno bene è andata invece domenica al turista americano 37enne, il cui drone è stato stato avvistato dai carabinieri in servizio di vigilanza al Senato della Repubblica e dai militari dell’Esercito Italiano impiegati nell’Operazione Strade Sicure mentre volava sopra il Pantheon, in Piazza della Rotonda. L’uomo è stato individuato, portato in caserma per accertamenti e poi denunciato per violazione dell’articolo 1102 del Codice della Navigazione – violazione del divieto di sorvolo – e per procurato allarme. Come di consueto in questi casi, il drone e il radiocomando sono stati sequestrati.

1044 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: