UK: un drone spia un nido di calabroni, gli insetti lo attaccano

0

Circondato da centinaia enormi calabroni inferociti e bersagliato di veleno e punture. Gli insetti non hanno gradito la visita dell’Inspire dei pompieri del Jersey

_97652263_asianhornetbbc3Le Channel Islands, inglesi ma molto più vicini alla Francia che alla madrepatria, sono da qualche tempo terra di colonizzazione da parte dei calabroni asiatici, specie aggressiva e molto pericolosa anche per gli esseri umani.

Si tratta di una enorme vespa carnivora il cui corpo è lungo circa 50 mm, con un’apertura alare di circa 76 mm. Le regine possono raggiungere una lunghezza di 55 mm e il morso può essere davvero pericoloso: Masato Ono, un entomologo della Tamagawa University vicino Tokyo, descrisse una puntura ricevuta “come un chiodo rovente conficcato nella gamba”. Nel tentativo di liberarsi dei fastidiosi clandestini, il Dipartimento dell’ambiente del piccolo arcipelago della Manica ha chiesto ai vigili del fuoco locali di aiutarli a localizzare i nidi degli imenotteri asiatici, che non hanno pr niente gradito la visita.

_97659375_flk_9177Non appena i pompieri hanno attivato telecamere e sensori a infrarosso per studiare le dimensioni del nido, gli insetti sono sciamati in massa fuori dall’alveare, attaccando il drone con il pungiglione (lungo ben 6 millimetri) e inondandolo di veleno, che naturalmente non ha fatto un baffo al drone. Ma vista la dimensione dello sciame (il nido è uno dei più grandi scoperto nell’isola, con 6 mila calabroni) i pompeiri hanno fatto rapida marcia indietro. Ora torneranno armati di motoseghe e insetticida per distruggere la minaccia. I vigili del fuoco inglesi sono comunque ben contenti che a prendersi la sfuriata dei calabroni è stato il drone e uno di loro, come avrebbe potuto succedere se avessero agito con le consuete tecniche invece che affidarsi all’Inspire 2.

Distruggere i nidi del calabrone asiatico è fondamentale non solo per il rischio che gli insetti pongono agli esseri umani (una sola puntura basta a uccidere una persona allergica al loro veleno) ma soprattutto perché i calabroni fanno scorpacciate dei pollinatori autoctoni delle isole, come api da miele e calabroni europei, causando enormi danni all’ecosistema.

25519 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: