Droni e aeromodellismo: una estate con il Community Lab a Bologna

0

Non corre spesso buon sangue tra gli aeromodellisti classici e i dronisti e viceversa. Spesso gli ultimi non si vogliono collocare ne tra i modellisti ne tra i professionisti. Una specie a parte quella dell’appassionato di droni e riprese aeree che non ne fa un lavoro, ma vola per diletto. Qualche volta ignorando le regole, ovvero senza averne piena coscienza, ma per fortuna sono solo una piccola minoranza.

Comunque sia i droni appassionano o se non altro incuriosiscono grandi e piccini ed è proprio per i ragazzi,  che  il Comunue di Bologna nel contesto di un progetto ad ampio respiro organizzato dal quartiere Borgo Panigale – Reno, ha realizzato e concluso un mini corso per i droni ai ragazzi di alcuni istituti superiori.
Il progetto Community Lab, patrocinato dal Comune di Bologna e dal Quartiere Borgo Panigale – Reno avviato e concluso tra i primi di giugno  e metà settembre comprendeva una serie multidisciplinare di sport e attività all’aperto quali: tennis, beach volley, tiro con l’arco, bocce, karate, pattinaggio a rotelle, rugby, danza, costruzioni droni e molti altri.

Per l’attività di “costruzione droni“,  sono state usate le competenze e la location del Gruppo Modellistico Bolognese, una associazione senza scopo di lucro da oltre 20 anni insediata nella città dotta, grassa e rossa.
Durante lo svolgimento delle 6 lezioni all’aperto, alcuni studenti provenienti da diversi istituti tecnici superiori, hanno affrontato tutti i passi necessari per costruire un drone da zero e portarlo in volo spiegando sia la teoria del volo sia le basilari regole da rispettare per un volo coscienzioso e sicuro.

Al campo volo del G.M.B., alcuni volenterosi soci, hanno spiegato le principali nozioni aerodinamiche che contraddistinguono il modo di volare di un drone multirotore, passando per l’assemblaggio fisico delle varie parti costruttive, spiegando cosa sia un regolatore, un motore e un centralina di controllo.
Facendo loro saldare i connettori tra i motori e gli ESC.
E infine passando per la programmazione della flight control e un successiva fase di pilotaggio con il simulatore, per arrivare finalmente alla tanto agognata prova di volo.

Con il doppio comando i giovani studenti sono stati accompagnati durante i primi decolli, hovering e atterraggi e nelle ultime ore delle sessioni, hanno condotta in piena autonomia e sicurezza gli stessi droni che avevano costruito.

Nel corso della consueta cena sociale di natale del Gruppo Modellistico Bolognese tenutasi il 14 dicembre, ha preso la parola il presidente del quartiere Borgo Panigale-Reno, Vicenzo Naldi, che ha colto l’occasione per ringraziare il gruppo per le attività svolte all’interno progetto Community Lab.
Le famiglie dei ragazzi sono state molto contente” –  chiosa Naldi con grande entusiasmo – “e ripeteremo l’esperimento nel corso del 2018“.

Tutti promossi quindi i giovani che hanno avuto la possibilità di partecipare a questa simpatica e coinvolgente iniziativa e una nota di particolare interesse: la più brava del corso, sia con il saldatore, sia con il pilotaggio è risultata essere una ragazza.

link alla pagina del Comune di Bologna per il progetto Community Lab

1428 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: