I Marine americani testano vecchi elicotteri adattati a droni cargo

0

Cosa fareste se aveste tanti di quegli elicotteri da non riuscire ad utilizzarli tutti? Negli USA i Marine hanno pensato di utilizzarne alcuni per trasformarli in velivoli semi autonomi in grado di trasportare e scaricare merci. In pratica dei droni cargo, molto utili per consegnare armi e altri beni alle truppe dislocate in territori impraticabili come aree desertiche o di montagna senza mettere a rischio la vita dei piloti e del personale a bordo degli elicotteri.

L’elicottero in questione è un UH-1H Huey, utilizzato anche in Vietnam, e controllato in remoto da un soldato con un tablet. Guai a considerarlo un semplice elicottero unmanned, però, perché negli ultimi test di volo l’Huey ha ricevuto dal suo pilota remoto solo due trasmissioni, la prima è stata l’autorizzazione al volo, mentre la seconda è stata sulla zona di scarico. Sulla base di queste sole due informazioni – secondo il comunicato dei Marine – il sistema ha pianificato da solo la missione, mostrando sulla carta il percorso ottimale per raggiungere la destinazione, evitando gli ostacoli e le no-fly zone e scegliendo il punto di atterraggio migliore nei pressi delle truppe a cui faceva da supporto. La piattaforma, chiamata AACUS, sembra anche molto semplice da utilizzare, se è vero che due Marine con zero esperienza di droni hanno imparato ad utilizzarla con poche ore di training.

Il progetto AACUS è sviluppato dall’azienda Aurora Flight Sciences, in partnership con l’Office of Naval Research. Dal 1989, anno della sua fondazione, Aurora ha sviluppato oltre 30 modelli di drone, e la recente partnership con Boeing determinerà nuovi sistemi autonomi per applicazioni militari e commerciali.

1314 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: