Recensione Mavic Air e prova di volo

0

Finalmente siamo riusciti a provare in volo il nuovo drone DJI Mavic Air e a scrivere la nostra recensione. Dopo le consuete valutazioni eseguite a terra, stringendo e toccando con mano l’ultima meraviglia prodotta dal colosso asiatico DJI Innovation, possiamo adesso esprimervi le nostre opinioni sul volo del drone e su alcune delle sue funzioni basiche. Proveremo le modalità di volo avanzate in un prossimo articolo, testeremo quindi le Smart Capture e altre simpatiche e utili features.

Caratteristiche del drone Mavic Air

Primo piano del drone mavic air della dji

Primo piano del Mavic Air, ultimo drone presentato da DJI

Le caratteristiche tecniche di rilievo del drone DJI Mavic Air sono quelle elencate qui di seguito:

  • Dimensioni  da chiuso 168×83×49 mm e con i bracci aperti 168×184×64 mm
  • Distanza diagonale interasse tra motore e motore 213mm
  • Peso 430 gr
  • Autonomia di volo dichiarata circa 21 minuti
  • Velocità massima in modalità sport 68 km/h
  • Sensori evitamento ostacoli frontali, posteriori e inferiori
  • Distanza del controller dichiarata  2km oppure 500mt a seconda della banda.
  • Frequenza di lavoro 2,4Ghz e 5,8Ghz in WiFi
  • Camera a 12Mpx
  • Videocamera con capacità di registrare in 4K sino a 30fps e FullHD sino a 120fps
  • Gimbal per ammortizzare i movimenti su 3 assi
  • Memoria interna 8Gb e supporto per MicroSD

DJI Mavic Air il prezzo

Il Mavic Air è già disponibile sullo Store DJI con prezzi ufficiali imposti:

  • euro 849 per la versione basica con drone e radiocomando e 1 batteria
  • euro 1049 per la versione FlyMore Combo con 3 batterie borsa trasporto e set di eliche

DJI Mavic Air prime impressioni fuori dalla scatola

DJI ha ancora una volta fatto breccia nei nostri cuori. Il drone DJI Mavic Air è ben realizzato, robusto e altamente ingegnerizzato pur mantenendo pesi e dimensioni contenute.

Come vola il Mavic Air

DJI ci ha stupito ancora una volta, presentando un drone che si interpone tra lo Spark e il Mavic, offrendo caratteristiche di portabilità di risoluzione della camera e di funzioni avanzate di ripresa con automatismi semi professionali che permettono di realizzare video di vero effetto. Il volo del drone DJI Mavic Air non ci ha per nulla sorpreso.

Questo non vuole dire che vola male, affatto! Anzi, oramai DJI Innovation non ha concorrenti sulla stabilità di volo, e sulla naturale sicurezza intrinseca che infonde al possessore del radiocomando. Probabilmente gli unici in grado di impensierire i tecnici, gli sviluppatori e i progettisti di DJI sono proprio loro stessi! Superare in continuazione i risultati precedentemente ottenuti non è semplice, ma per il momento DJI vince la sfida contro se stessa.

Stefano Orsi, direttore scientifico di DronEzine, prova in hivering il Mavic Air

Hovering del Mavic Air stabile e senza problemi

Provando a fondo il Mavic Air per scrivere la recensione, ci si accorge fin da subito che, con un drone come questo, il pilota diventa quasi superfluo. Basta seguire le indicazioni a video della app DJI GO4 e rispettare  le normali e basilari regole di sicurezza suggerite dall’applicazione e imposte dai regolamenti delle authority aeronautiche. A volare – e anche bene – ci pensa il Mavic Air, grazie ai suoi sensori, alle sue 7 telecamere e a un ottimo software di controllo gestito ottimamente dal processore interno.

Vi lasciamo quindi al video in testa all’articolo per vedere come vola il drone DJI Mavic Air, lasciandolo prima nella posizione di hovering – stazionamento fisso in aria – dove in effetti rimane piantato come un immaginario chiodo nel cielo. Poi passiamo alla modalità di volo P-GPS, ovvero normale assistita dalla ricezione dei segnali dei satelliti con il sistema GPS o Glonass e in seguito, solo per nostro divertimento, in modalità Sport, dove abbiamo visto sfrecciare il Mavic Air alla velocità di 68Km/h.

Per concludere una inevitabile prova di Return To Home. Una funzione indispensabile per questa tipologia di oggetti che in caso di perdita del segnale radio o per qualsiasi altra anomalia prevista dal codice installato sul firmware di bordo, fa in modo che il Mavic Air, si alzi a una quota prestabilita, si muova verso il punto di decollo e atterri in autonomia senza alcun intervento da parte del “possessore del radiocomando”, chiamarlo pilota in questi casi  ci sembra eccessivo, semmai responsabile del volo. 🙂 Tutto perfetto ovviamente.

particolare camere anteriori DJI Mavic Air

Le camere anteriori del Mavic Air viste nel dettaglio

Distanza massima del Mavic Air con le frequenza Wifi

Sui social network in molti ci hanno chiesto di testare la reale distanza massima raggiungibile del drone DJI Mavic Air, ma in tutta onestà non ce la siamo sentiti, per via del fatto che il campione in nostro possesso per la prova di volo è uno dei pochi e dei primi giunti in Italia, che dovevamo portarlo a una presentazione pochi giorni dopo e che non volevamo / potevamo infrangere pubblicamente i regolamenti imposti dalla authority aeronautica. Se anche avessimo raggiunto la distanza di 500 metri che risulta essere il limite sulla banda dei 5,8Ghz, avremmo comunque spalato e non vogliamo essere certamente noi a indurre i nostri lettori a violare palesemente le regole.

L’occasione adatta si è presentata però pochi giorni dopo, quando presso la scuola di volo Club Astra di Mezzana Bigli il pilota istruttore SAPR Roberto Ferrarin ha provato il Mavic Air, verificando che la portata ottica, in condizioni di luce buone e senza nebbia, è di circa 450 metri, e che a una distanza di 500 metri sia il link di controllo che il video di ritorno sono rimasti perfettamente stabili e solidi, cosa che ci spinge a pensare che i 2 km di portata dichiarati da DJI sono realistici anche sul campo e non solo in laboratorio.

Le modalità di volo e registrazione avanzate, Smart Capture, evitamento ostacoli e APAS (Advanced Pilot Assistance System) le proveremo in una prossima recensione.

LEGGI ANCHE: Modalità APAS – Mavic Air

Sezione Video e Foto eccellente per un amatore e appassionato

Non siamo fotografi o videomaker, ma da hobbysti e appassionati, possiamo dire che i risultati delle immagini riprese e dei filmati ottenuti a 4K a 30fps sono decisamente oltre le nostre aspettative. In rete si trovano dimostrazioni svolte in posti affascinanti ed esotici che certamente soddisferanno le curiosità dei professionisti in cerca di adottare il nuovo drone DJI Mavic Air all’interno della propria flotta, composta magari già dal Phantom 4 o dal Mavic o dallo Spark.

foto del volo del Mavic Air

foto del volo del Mavic Air

Questa foto scattata leggermente in controluce è disponibile anche in formato grezzo Raw cliccando sul seguente link per darvi la possibilità di fare le vostre valutazioni. Attenzione l file pesa 25 Mbytes.

Dove acquistare il Mavic Air?

Il Mavic Air è già disponibile sul sito DJI (» Clicca qui «)

23663 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: