Il Governo inglese vuole togliere ai bambini i droni sopra i 250 grammi

0

Manca ormai davvero poco all’entrata in vigore del nuovo regolamento sui droni nel Regno Unito, che prevede il divieto di volare sopra i 400 piedi di altezza (circa 120 metri) e in un raggio di 1km dagli aeroporti. Le nuove e più rigide norme, che saranno effettive dal prossimo 31 luglio, includono più poteri alle forze dell’ordine e pene severe per i  trasgressori, che vanno dalle multe (anche molto elevate) fino addirittura alla reclusione per 5 anni.

L’approssimarsi dell’entrata in vigore, però, evidentemente non basta a rassicurare chi, tra le fila del governo inglese, vuole a tutti i costi porre un freno all’attuale diffusione dei droni, sull’onda della paura per incidenti aerei e attentati. Secondo la BBC, infatti, il “Drone Bill” – ossia la proposta di legge sui droni – si trova ancora sottoposta alla discussione del Parlamento, dove pare che una delle ultime idee avanzate miri a restringere l’uso dei droni per i  bambini.

In base a questa proposta, i minori di età non sarebbero autorizzati a pilotare droni di peso superiore alle 0,55  libbre (i nostri 250 grammi), a meno che ovviamente il drone in questione non venga registrato da un adulto. Tra le ultime proposte che sono attualmente allo studio, ricordiamo infatti che si trovano la registrazione obbligatoria per droni di peso maggiore di 250 grammi e un breve test obbligatorio da svolgere online sulle nozioni di base per volare in sicurezza.

Misure così drastiche sono sostenute sulla base degli ultimi report sulla sicurezza e del Dipartimento dei Trasporti, secondo i quali il numero di incidenti aerei che ha coinvolto i droni nel Regno Unito è nettamente aumentato negli ultimi anni, toccando quota +25% nel 2017.

Ovviamente non è detto che queste proposte superino il dibattito parlamentare, ma il rischio che vengano approvate entro la fine dell’anno esiste e rappresenta un enorme pericolo per lo sviluppo delle incredibili potenzialità dei droni in UK, e come al solito potrebbe costituire un precedente al quale le autorità normative di altri Paesi potrebbero commettere l’errore di ispirarsi. Complicare il rapporto tra le nuove generazioni e le nuove tecnologie sarebbe in sostanza un grave colpo per il futuro di tutti noi.

706 visite

Share.
Commenta:

Segui DronEzine sui social: